Ultimo aggiornamento: 03/10/2021

Il nostro metodo

28Prodotti analizzati

48Ore di lavoro

15Fonti e riferimenti usati

89Commenti valutati

Ci sono molti gadget di cui hai bisogno per le tue avventure nella natura o che ti rendono le cose più facili. Di alcuni puoi fare a meno, ma quelli veramente importanti dovresti averli sempre con te, indipendentemente dal periodo dell’anno o dal giorno in cui parti per la tua avventura. Una torcia è uno di questi importanti gadget.

Abbiamo raccolto le informazioni più importanti per te nel nostro grande test della torcia 2022. Questo ti aiuterà a scoprire cosa cercare quando acquisti una torcia e quale torcia è più adatta alla tua attività e al tuo uso. Non dovresti perdere di vista alcune caratteristiche di qualità, come il peso, l’alimentazione, il materiale o l’impermeabilità: Peso, alimentazione, materiale o impermeabilità.




I fatti più importanti in breve

  • Le torce ti permettono di avere sempre una fonte di luce mobile a portata di mano. Che sia durante i viaggi in campeggio o per l’uso in casa tua.
  • Fondamentalmente, le nostre torce possono essere divise in Cree LED, LED e UV LED, per cui ogni tipo è più adatto a certe esigenze di un altro.
  • Quando acquisti, dovresti prestare attenzione non solo all’emissione di luce, alla gamma di luce e al tempo di combustione, ma anche all’alimentazione, all’impermeabilità e alle dimensioni e al peso.

Test delle torce: i preferiti degli editori

Guida: Domande che dovresti farti prima di comprare una torcia

Prima di comprare una torcia, dovresti pensare ad alcune domande fondamentali. Abbiamo quindi riassunto i punti più importanti qui sotto.

A cosa mi serve una torcia?

Naturalmente non è facile determinare in anticipo per cosa userai esattamente la torcia. Tuttavia, dovresti pensare a cosa deve fare la tua futura torcia.

Sarà utilizzato all’esterno e deve essere robusto? O la torcia sarà usata più a casa? Ci possono essere notevoli differenze di prezzo, quindi sarebbe un peccato spendere più soldi del necessario!

Fondamentalmente, è sufficiente considerare i seguenti criteri, poiché hanno un impatto significativo sul prezzo.

  • Capacità all’aperto (impermeabile?)
  • Fonte di energia (Potente?)
  • Portata della luce (Importante?)
  • Materiale (robusto?)

Questi punti ti renderanno più facile trovare la torcia giusta per te. Non è assolutamente importante per te che possa essere usato sotto la pioggia battente o che brilli per innumerevoli ore senza ricaricarsi?

Allora puoi sicuramente risparmiare denaro scegliendo la versione “stripped-down”.

Taschenlampe-Leuchtweite

In questa immagine puoi vedere una torcia molto potente in termini di gamma di luce. La sua luminosità arriva molto in alto nel cielo e crea una bella immagine. (Fonte immagine: FelixMittermeier / pixabay.com)

Quanto costa una buona torcia?

Questa domanda non è così facile da rispondere. Come menzionato sopra, l’area di applicazione è importante.

È quindi impossibile dire in termini generali quando una torcia è “buona” o quale sarebbe un prezzo adeguato. Tuttavia, ecco una breve panoramica:

Torce categoria di prezzo
Torce per uso domestico fino a 20 euro
Torce più potenti da 30 euro
Torce professionali fino a 350 euro

Tuttavia, una volta che hai deciso per quale scopo hai bisogno della lampada a mano, troviamo che i prezzi possono essere ben rappresentati. A seconda del tipo, cioè LED, Cree LED o UV LED, ci possono essere ovviamente anche differenze di prezzo.

Per le torce che vengono utilizzate principalmente nelle tue quattro mura, più di 20 € sono raramente dovuti. Questi modelli hanno effettivamente tutte le funzioni di base e convincono con prestazioni tecniche accettabili.

A partire da 30 €, puoi già trovare modelli abbastanza potenti. Sia con batterie ricaricabili che con batterie convenzionali.

Se vuoi una torcia professionale, dovrai ovviamente spendere di più. A seconda del modello e del produttore, puoi pagare fino a 350€. Tuttavia, nella maggior parte dei casi il prezzo più alto è giustificato dall’incredibile potenza!

È importante che tu scelga la torcia giusta per il tuo uso, altrimenti potresti essere insoddisfatto delle prestazioni o avere caratteristiche che probabilmente non userai mai.

Quanti lumen dovrebbe avere?

Prima di tutto, cosa sono i lumen? I lumen sono utilizzati per indicare la luminosità di una torcia. Tuttavia, è un po’ problematico dedurre i lumen dal wattaggio di una lampada convenzionale.

Le lampade a LED sono più efficienti dal punto di vista energetico rispetto alle lampadine ad incandescenza.

Le moderne lampade a LED emettono luce in una sola direzione, a differenza delle lampadine a incandescenza, il che le rende molto più efficaci. Per esempio, una lampadina a incandescenza da 40 watt ha un rendimento di 400 lumen. Una lampada a LED, invece, consuma solo 5 watt a 400 lumen e concentra l’emissione luminosa su un’area ristretta.

Grazie a questa tecnologia, le lampade a LED sono estremamente efficienti dal punto di vista energetico; anche le lampade a risparmio energetico non possono competere con esse. Una torcia a LED con 500 lumen ha quindi molta più luminosità di una lampada normale con un valore comparabile.

La seguente tabella ti dà una piccola panoramica:

Campo di applicazione lumen
Aree semplici (domestiche) da 200
Natura e uso domestico da 500
Aree estreme di applicazione da 1000

Pensiamo che 500 lumen siano più che sufficienti per l’uso domestico, anche per alcune attività all’aperto in condizioni difficili.

Per applicazioni estreme, dovrebbero essere considerate torce da 1000 lumen “reali” o più. Con questo si intende che spesso il numero di lumen dichiarato non corrisponde al numero reale presente.

Quale fonte di alimentazione dovrebbe avere la torcia?

Anche qui devi decidere quanta importanza dai alla durata d’uso. Fondamentalmente, ci sono due opzioni comuni: Alimentazione a batteria o ricaricabile.

Ogni produttore ha le sue preferenze in merito. Led Lenser si affida quasi esclusivamente alle batterie per i suoi modelli più potenti, dato che possono funzionare anche con la corrente alternata, il che fa una notevole differenza positiva.

Dovresti assolutamente scoprire quali alimentatori usano i produttori. Alcune torce possono funzionare solo con una delle due fonti di alimentazione.

In generale, è consigliabile utilizzare batterie robuste per le torce del segmento di prezzo superiore, dato che questo permette una potenza ancora maggiore.

Tuttavia, se utilizzi principalmente la tua lampada a mano in modalità bassa, va bene anche una batteria ricaricabile. Per la maggior parte dei modelli più economici che non sono progettati per la massima potenza, è sufficiente anche una batteria ricaricabile.

Quindi, se le tue preferenze lo permettono, scegli una batteria ricaricabile, dato che a lungo andare consumerai meno energia e farai qualcosa di buono per l’ambiente.

Se usi la torcia solo molto raramente, è saggio rimuovere la fonte di alimentazione. Sia le batterie che le batterie ricaricabili si scaricano nel tempo, anche senza utilizzo.

Dove posso comprare diversi tipi di torce?

Puoi comprare torce in qualsiasi buon negozio di materiale elettrico o online. A volte puoi anche comprare gli handlamp nei supermercati, a seconda di ciò che è in offerta.

Come per molti prodotti, il mercato online delle torce è cresciuto sempre di più negli ultimi anni. Quindi, a prima vista, molti negozi online hanno una gamma più ampia di prodotti e anche il numero di offerte speciali è solitamente più alto.

Nel caso di torce molto potenti e costose, il contatto personale con uno specialista può essere consigliabile per assicurarsi che stai investendo nella torcia giusta.

  • Amazon
  • Saturn
  • Mediamarkt
  • Conrad
  • Perla
  • Berner
  • Torcia Papa

Qui puoi dare un’occhiata a tutti i produttori di cui offriamo torce sul nostro sito!

Che gamma luminosa dovrebbe avere la torcia?

La gamma luminosa varia molto da modello a modello. Anche qui è importante considerare in anticipo le tue aspettative personali. Per condizioni estreme, ci sono torce con una portata luminosa fino a 700 metri.

Naturalmente, questo non è assolutamente necessario per l’utente medio di torce; anche le luci economiche possono segnare con una buona portata in media. Se usi la lampada a mano solo tra le tue quattro mura, logicamente non hai bisogno di una gamma luminosa particolarmente lunga.

Inoltre, alcuni prodotti di qualità superiore offrono la possibilità di scegliere tra un cono di luce largo e uno stretto. Il fascio largo funziona più come un riflettore che può illuminare un’intera area, mentre il fascio stretto è rivolto più alla portata.

Quali alternative ci sono alla torcia?

Un’alternativa alla torcia è una pratica lampada frontale. Questa fonte di luce ha il vantaggio di non doverla tenere in mano, lasciando libere entrambe le mani.

Le lampade da campeggio a forma di lanterna sono anche un buon sostituto delle torce. Le lanterne da campeggio sono molto flessibili e possono essere trasportate così come messe sui tavoli o appese ai soffitti delle tende.

Le lampade a mano sono un’altra opzione. Si dimostrano estremamente utili, specialmente per i lavori di ristrutturazione.

Decisione: Quali tipi di torce esistono e qual è quella giusta per te?

Fondamentalmente, le torce possono essere divise in tre categorie che differiscono significativamente in termini di funzione, area di applicazione e infine anche di prezzo.

  • Torce per uso quotidiano
  • Torce UV
  • Torce per servizi di emergenza o simili

È importante che tu sia consapevole dello scopo per cui vuoi utilizzare la torcia. Dovrebbe essere un “tuttofare” che si adatta meglio alle piccole esigenze quotidiane o un dispositivo ad alte prestazioni per esigenze speciali?

Vogliamo aiutarti a trovare la torcia più adatta alle tue esigenze individuali.

In questa sezione ti presentiamo i diversi tipi di torce e ti spieghiamo esattamente cosa sono. Ti mostriamo anche i vantaggi e gli svantaggi di ogni tipo.

Quando è meglio una torcia per l’uso quotidiano e a cosa dovrei prestare attenzione?

Le torce sono disponibili in tutte le forme e dimensioni in questi giorni. Che si tratti di una piccola mini torcia per un portachiavi o di torce più grandi con una maggiore luminosità per i compiti domestici.

Tuttavia, questo non significa che un tale acquisto debba necessariamente essere particolarmente costoso. Soprattutto nel segmento di prezzo più basso, puoi trovare alcuni modelli che faranno illuminare il tuo “cuore di torcia”.

Stai cercando una lampada a mano per indicarti la strada durante la tua corsa notturna o da portare con te in campeggio? Allora sei venuto nel posto giusto.

Vantaggi
  • Economico
  • Facile da usare
Svantaggi
  • Potenza limitata
  • Per lo più senza diverse modalità

Uno dei più grandi punti di forza di queste torce è il prezzo basso. È anche possibile acquistare una torcia per meno di 10 € che soddisfa praticamente tutte le funzioni importanti.

Sarai sorpreso da ciò che le torce a basso prezzo possono fare in molti casi. Soprattutto se aspetti un’offerta, puoi ottenere molto per pochi soldi.

Inoltre, il funzionamento semplice è molto conveniente, specialmente per i nuovi arrivati in questo campo. Ci sono anche torce più economiche che possono utilizzare una batteria ricaricabile. Questo significa che l’alimentazione è anche più economica e, soprattutto, più ecologica.

Naturalmente non puoi aspettarti nessun capolavoro tecnico innovativo in questa categoria. Chiunque dia molto valore alle prestazioni potenti è certamente nel posto sbagliato qui. Di conseguenza, la maggior parte delle “torce a basso costo” non può convincere con diverse modalità come un segnale SOS o una luce flash tattica.

Quando è adatta una torcia UV e a cosa dovrei prestare attenzione?

Le torce UV o le lampade a luce nera sono usate principalmente dai geocacher, ma possono essere interessanti anche per i proprietari di animali.

La luce UV utilizzata rende visibili le tracce di urina degli animali domestici, per esempio, che non sarebbero state visibili ad occhio nudo.

Anche qui, dovresti considerare in anticipo per cosa vuoi usare la torcia. Verrà utilizzato solo tra le tue quattro mura, per esempio per controllare i documenti? O deve essere impermeabile e robusto per resistere alle attività all’aperto di un geocacher?

È anche importante prestare attenzione alla lunghezza d’onda. Se, per esempio, viene specificata una lunghezza d’onda di circa 390-405 nanometri, è adatta per il geocaching, ma non per indurire certe sostanze come lo smalto per le unghie o per controllare i documenti. Pertanto, scopri quale lunghezza d’onda ti serve per la tua attività.

Vantaggi
  • Relativamente economico
  • Indispensabile per i geocacher
Svantaggi
  • Non versatile
  • Occhiali di sicurezza richiesti

Anche qui, puoi ottenere buone torce UV per relativamente pochi soldi. Naturalmente, dipende dai tuoi bisogni!

Se hai solo un uso per la lampada, per esempio controllare i documenti, un modello semplice è sicuramente sufficiente. Tuttavia, se vuoi anche lavorare all’aperto in condizioni climatiche difficili, investi più soldi perché ti ripaga se la lampada è impermeabile.

Tuttavia, può essere abbastanza confuso per i non professionisti trovare la giusta lunghezza d’onda per l’applicazione scelta. Come menzionato sopra, alcune torce UV emettono luce visibile, mentre altre no.

Gli occhiali protettivi sono anche assolutamente necessari quando si lavora con le torce a luce nera per lunghi periodi di tempo, altrimenti l’occhio può essere danneggiato.

Quando una torcia è adatta all’uso da parte dei servizi di emergenza e cosa è importante?

Queste sono tipicamente le torce più potenti sul mercato. Dal momento che sono utilizzati dalla polizia o dai servizi di soccorso, tra gli altri, devono avere anche un bel po’ di potenza. Questo si riflette anche nel prezzo.

Queste torce sono veramente utili per l’uso privato solo se vengono utilizzate in modo appropriato. I possibili usi includono attività all’aperto, autodifesa o uso in aree di crisi. Questi tipi di torce sono utilizzati anche dalla polizia federale o simili.

Queste potenti torce sono quindi ideali per applicazioni estreme.
[/procon]

Vantaggi
  • Gamma luminosa
  • Tempo di funzionamento
  • Lavorazione
  • Varie modalità (SOS, stroboscopio, ecc.)
Svantaggi
  • Prezzo
  • Peso

L’argomento più convincente è la performance. Sarà difficile trovare una luminosità e una durata della batteria paragonabili in altre torce. Anche la lavorazione e la robustezza di queste lampade tattiche sono uniche.
Sono disponibili sia con batterie ricaricabili che con batterie molto durature.

Come tutte le torce in questo segmento di prezzo, hanno diverse impostazioni con cui puoi passare da una modalità all’altra. Un segnale di SOS o una luce stroboscopica irritante per l’autodifesa sarebbero solo due di queste funzioni.

Naturalmente, tutta questa tecnologia ha un prezzo. Le torce di produttori rinomati come LED-Lenser o Fenix possono costare rapidamente diverse centinaia di euro. In sintesi, si può dire che queste torce possono sfruttare appieno le loro capacità e funzioni solo se vengono utilizzate in modo appropriato!

Criteri di acquisto: Puoi usare questi fattori per confrontare e valutare le torce

Di seguito vogliamo mostrarti quali fattori e caratteristiche possono essere usati per confrontare le torce. Questo ti renderà molto più facile trovare la torcia giusta.

In sintesi, queste sono le caratteristiche

  • Emissione di luce
  • Gamma luminosa
  • Durata luminosa
  • Intensità UV / lunghezza d’onda
  • Alimentazione
  • Impermeabilità
  • Dimensione / Peso
  • Regolazione del livello

Potenza luminosa

I lumen di una torcia ti danno informazioni sul flusso luminoso o sulla potenza luminosa finale delle lampade a mano.

Grazie alla tecnologia LED, le torce moderne possono solitamente produrre molta più luce rispetto alle vecchie lampadine comparabili.

Inoltre, a differenza delle lampadine a incandescenza, le torce a LED brillano solo in una direzione, quindi il fascio di luce è concentrato e utilizzato in modo efficiente. Così, una torcia a LED con 100 lumen ha più luminosità di una lampada obsoleta con un consumo simile.

Un termine che ricorre spesso in questo contesto è Cree LED. Soprattutto in relazione alle torce forti e potenti, ci si imbatte spesso in questa denominazione. Ma cosa significa in realtà?

I LED Cree non sono altro che diodi luminosi estremamente potenti e duraturi della società Cree. Godono di grande popolarità in tutto il mondo perché prestazioni paragonabili non possono essere trovate altrove e sono ideali per le torce professionali. Questo di solito si riflette nel prezzo.

Ma ora sorge la domanda: di cosa ho bisogno? In generale, è di nuovo importante guardare alla futura area di applicazione e prendere la decisione in base a questo. Per aree semplici, sono sufficienti fino a 200 lumen.

Se vuoi uscire nella natura e avere una visione chiara anche in condizioni difficili, dovresti considerare una torcia con 500-1000 lumen o più.

Gamma di luce

Anche la gamma di luce è un aspetto importante della lampada per molti acquirenti. Fondamentalmente, però, bisogna dire che le gamme luminose date dai produttori non possono sempre essere confrontate una ad una.

La gamma luminosa varia da produttore a produttore.

Il problema esiste già con la definizione: gamma luminosa. Questo significa “illuminare” un’intera area o conta già se un po’ di luce penetra in tale area? Ci possono essere deviazioni da produttore a produttore.

Anche in questo caso, devi decidere se vuoi usare la torcia al chiuso o meno; se vuoi portarla con te nelle escursioni notturne all’aperto, si raccomanda una portata fino a 500m.

Durata della luce

Qui vorremmo mostrarti tutto quello che c’è da sapere sulla durata della luce. C’è un problema simile a quello delle distanze luminose.

Le specifiche dei produttori variano molto qui. Come può essere? Per prima cosa, a volte non è specificato come deve essere inteso il tempo di combustione.

Alcuni produttori pubblicizzano il tempo di combustione alla massima potenza. Altri, invece, a potenza media. È quindi importante controllare questo se non è specificato.

Un altro punto che può portare a confusione è che alcune lampade dichiarano la durata di vita dei diodi luminosi LED. In alcuni casi fino a 50.000 ore. Dovrebbe diventare subito chiaro che questa non è solo una questione di durata dell’illuminazione.

È difficile dare una raccomandazione qui perché le specifiche semplicemente differiscono troppo. Tuttavia, si può dire che una buona torcia dovrebbe certamente bruciare per 4-5 ore alla massima impostazione.

L’eccezione a questo è, ovviamente, una possibile modalità “turbo”, che si trova spesso nelle torce professionali. In questo caso, le lampade raramente durano diverse ore.

intensità UV / lunghezza d’onda

Queste proprietà sono interessanti solo per le torce UV LED. Ti mostriamo di nuovo chiaramente a cosa devi prestare attenzione se vuoi comprare una lampada UV.

Per i profani, all’inizio può sembrare un po’ confuso il fatto che le torce UV possano differire in modo abbastanza significativo l’una dall’altra. La cosa più importante qui è la gamma di onde, che determina l’usabilità della lampada.

È anche possibile utilizzare alcune lampade sia per il geocaching che per il controllo dei documenti, ma questo probabilmente non funzionerà così bene.

Un altro aspetto è l’intensità e la visibilità. Alcune lampade hanno una luminosità con molta luce visibile (380-410nm), mentre altre ne hanno poca (355-375nm).

Per il geocaching, raccomandiamo lunghezze d’onda di 380-410nm; per documenti o lavori di laboratorio, 355-375nm dovrebbero essere sufficienti.

Alimentazione

Dato che l’alimentazione è una parte importante della torcia, ci sono alcune cose da tenere a mente. Di seguito ti mostreremo cosa è importante e come puoi risparmiare un po’ di soldi.

In generale, si può fare una distinzione tra batterie e batterie ricaricabili. Come già menzionato nella sezione delle decisioni, ci sono restrizioni per alcuni dispositivi.

Pertanto, è importante verificare direttamente con il produttore quale alimentatore è adatto a quale modello. Per le lampade estremamente potenti, le batterie potenti sono di solito più adatte. Per le torce nel segmento di prezzo medio, entrambi i tipi sono solitamente disponibili.

Anche qui è consigliabile considerare quanto spesso e per quanto tempo la torcia verrà utilizzata. Per esempio, se stai comprando una torcia entry-level per uso domestico che viene usata raramente, è meglio scegliere delle batterie.

Perché? Una batteria ricaricabile si scarica per un lungo periodo di tempo, anche quando non viene utilizzata. Le batterie, d’altra parte, possono essere semplicemente inserite quando necessario e sono quindi più efficienti nel lungo periodo.

Impermeabilità

Specialmente per le torce all’aperto, questa è una caratteristica quasi indispensabile per molte persone. Vorremmo mostrarti cosa devi considerare qui.

In linea di principio, ovviamente, non è importante che ogni torcia sia impermeabile, ma è indispensabile, soprattutto per i modelli che vengono utilizzati in natura.

Principalmente geocacher, servizi di emergenza ma anche sport all’aperto come il rafting ne beneficiano – ma fai attenzione! Su alcuni siti non è chiaro se la torcia è impermeabile o semplicemente resistente agli spruzzi.

C’è una differenza evidente qui. Vale la pena controllare direttamente con il produttore quale classe di protezione ha la torcia.

In questa pagina, impermeabile significa a prova di schizzi. Se la torcia è anche impermeabile, questo è descritto più in dettaglio.

Dimensione / peso

Qui possiamo ripeterci, è importante sapere se porti principalmente la torcia con te in viaggio o preferisci conservarla in cantina e usarla quando serve.

Qui, come spesso accade quando i produttori cercano di impacchettare una tecnologia equivalente in uno spazio più piccolo, possono sorgere differenze di prezzo. Quindi, se non hai spesso con te la tua torcia mentre sei in giro, è importante che sia particolarmente piccola e compatta?

Inoltre, le torce potenti tendono ad essere un po’ più grandi, dato che la potenza extra deve essere immagazzinata da qualche parte.

È una storia simile con il peso. Se porti spesso la tua torcia in tasca, potrebbe essere scomodo portare una torcia pesante.

Il focus qui è sul materiale, tra le altre cose, dato che questo può anche portare a grandi differenze di peso.
Livelli di luce

regolabili

Troverai diversi livelli di luce sulle torce soprattutto sui modelli più potenti e forti. Riassumiamo tutto quello che devi sapere su di loro.

Come già detto, tali impostazioni si trovano sulle torce destinate alle forze di emergenza o utilizzate in aree di crisi.

Con una regolazione graduale, puoi adattare le condizioni di luce della tua torcia alla rispettiva situazione. (Fonte immagine: unsplash.com / William Carlson)

La maggior parte di queste torce hanno diverse modalità per cambiare rapidamente l’intensità della luce al tocco di un pulsante o per spaventare gli aspiranti aggressori con una luce stroboscopica estremamente irritante.

La maggior parte di queste torce ha una funzione SOS, una luce stroboscopica e diversi livelli di luce regolabili. Non c’è molto da considerare qui, ma vale la pena menzionare che la batteria si scarica più rapidamente in questo modo.

Fatti da sapere sulle torce

Sei interessato alle torce e vorresti saperne di più sul loro sviluppo tecnico e sulle loro caratteristiche speciali? Allora dovresti assolutamente dare un’occhiata alle seguenti sezioni.

Chi ha inventato la torcia?

La torcia è stata inventata e brevettata nel 1899 da un uomo inglese, David Misell. Vendette il brevetto alla American Electrical Novelty and Manufacturing Company che ora è conosciuta come Energizer.

In Germania, Paul Schmidt ricevette il brevetto nel 1906, ma si dice che abbia inventato la torcia già nel 1896.

Anche allora, la torcia era abbastanza piccola da entrare in una normale tasca dei pantaloni, ed è così che prese il suo nome. Negli Stati Uniti, c’è persino una “Giornata nazionale della torcia”, che si svolge ogni anno il 21 dicembre.

Qual è la torcia più luminosa del mondo?

Questo titolo è presumibilmente detenuto dalla “Flashtorch” del produttore americano Wicked Lasers. Con 4100 lumen, questo non sembra così improbabile.

La Flashtorch non solo si dice che sia la torcia più luminosa del mondo, ma può anche essere usata per dare fuoco alle cose o per friggere le uova semplicemente facendo luce su di esse. Non scherziamo!

Il Flashtorch pesa molto di più di una torcia domestica convenzionale.

Con oltre mezzo chilo, il Flashtorch non è certamente leggero. La lampada alogena da 100 watt fornisce la potenza necessaria. Può essere ricaricato senza rimuoverlo. Ma questo è urgentemente necessario, dato che la torcia dura solo 10 minuti al più alto dei tre livelli di potenza.

Inoltre, l’emissione di luce cala drasticamente dopo soli 15 minuti, e puoi vedere una chiara differenza dopo un uso più lungo.

Ora potresti chiederti: perché tutto questo? Cosa ottengo da una torcia che mi brucia un buco nei pantaloni e smette di funzionare dopo 10 minuti? Non lo sappiamo nemmeno noi. Comunque, il Flashtorch è disponibile negli Stati Uniti per circa 200 dollari.

Recensioni