Serie di tritatutto e robot da cucina

Mangiare a casa rappresenta uno dei sistemi migliori per alimentarsi in modo sano, e un tritatutto che permetta di lavorare la carne, pollo, verdure o altro, ci garantirci freschezza e qualità degli ingredienti che usiamo. Grazie a questo elettrodomestico potrai evitare cibi precotti, macinati e tanti additivi poco nutrienti che ci mettono dentro.

Ovviamente dovrai puntare ad acquistare il miglior elettrodomestico possibile e per tale ragione abbiamo preparato questa guida all’acquisto in cui troverai tutte le informazioni che ti occorrono per comprare quello giusto per le tue esigenze.

Le cose più importanti in breve

  • Un tritatutto è un elettrodomestico molto utile che può risultare necessario nella maggior parte delle case. Sul mercato puoi trovare diverse opzioni e dovrai analizzarle per trovare quella più adatta alle tue esigenze.
  • La maggior parte dei tritatutto non si limitano a tritare, ma hanno diverse funzioni. Infatti, possono essere usati, tra le altre cose, per sbattere, mescolare o spezzettare. È importante che il modello di tua scelta offra questo tipo di prestazioni.
  • Un altro degli aspetti importanti che dovrai considerare sono le dimensioni del contenitore, In quanto determinerà l’uso che potrai fare dell’apparecchio.

I migliori tritatutto sul mercato: la  nostra selezione

Uno dei modi migliori per dare inizio a questa guida consiste nell’analizzare i tritatutto più validi secondo i loro acquirenti. Chi meglio di questi ultimi può determinare se l’articolo funziona adeguatamente o meno? In questo modo ti aiuteremo a conoscere le caratteristiche più importanti da tenere a mente, quindi fai attenzione alla seguente classifica. Sarà molto importante per fare la scelta migliore possibile.

Kenwood CH580

Tra i prodotti più venduti e apprezzati sul mercato troviamo questo tritattutto Kenwood, che ha una potenza di 500 W regolabile in 2 velocità e una capacità di 500 ml. La rumorosità è minima (0,01 decibel) ed è possibile anche tritare il ghiaccio. Ha in dotazione un accessorio per fare la maionese ed è lavabile in lavastoviglie.

Le recensioni ne parlano molto bene e sono positive per più dell’80%. È un tritatutto che occupa poco spazio, funziona bene e ha un prezzo basso per le prestazioni che offre. Qualcuno lo utilizza anche al posto del normale frullatore. Tuttavia, qualche utente ci tiene a far presente che non dura molto a lungo, quindi viene considerato un elettrodostico perfetto per chi non ne fa un uso eccessivo.

Homeasy

Questo tritattutto da 350 W ha due potenze selezionabili (per carne o verdure). La sua capacità è di 2 litri, la ciotola e le lame sono in acciaio inox ed è dotato di una base antiscivolo su cui posarlo mentre è in azione. Il produttore offre una garanzia di 24 mesi sul prodotto e accetta resi fino a 3 mesi dall’acquisto. Lavabile in lavastoviglie.

Le recensioni esaltano molto questo apparecchio Homeasy. Ha una buona capienza, è robusto, trita bene e si pulisce facilmente. Viene apprezzato particolarmente il suo essere in acciaio, giudicato igienico e robusto rispetto ai modelli in plastica. Non è rumoroso. Viene considerato non adatto per tritare le piccole quantità

Moulinex Multifunzione

Ecco un tritatutto che fa molto di più! Il moulinex DJ755G Fresh Express+ infatti ha 5 accessori per poter grattugiare, tritare, fare a listarelle e tagliare in maniera ondulata. La potenza è di 150W
ed ha un design a tubo che permette al cibo tritato di finire direttamente su un piatto o in una ciotola. Anche questo apparecchio è lavabile in lavastoviglie.

Con attualmente oltre 1300 recensioni, risulta essere sicuramente uno dei tritatutto più apprezzati su Amazon. Le recensioni lo giudicano pratico, molto versatile e lo usano per grattare verdure, formaggio, pane secco per ottenere pangrattato e molto altro. Qualcuno lamenta che, con le verdure fibrose come il sedano e il finocchio, non trita bene ed è necessario toglierle per proseguire.

Grundig Delisia

Un potente tritatutto da ben 800 Watt è questo prodotto della Grundig. Le 4 lame sono in acciaio inox è particolarmente silenzioso ed ha una capacità di 1 litro. Sempre lavabile in lavastoviglie come i modelli precedenti, ha il contenitore in vetro e la potenza può essere regolata a due velocità.

Le recensioni al momento sono poche ‘poche, ma buone’ visto che sono al 100% positive. Viene descritto come un tritattutto fantastico, silenzioso e di qualità, adatto a tritare anche la frutta secca per renderla crema, cosa che non tutti gli apparecchi riescono a fare. Consigliato a chi non vuole pezzetti, ma vere e proprie salse cremose.

Moulinex MultiMoulinette

Con un semplice sistema a pressione, questo tritatutto ha una potenza di 350 w e una capacità di 250 ml. Il corpo è in plastica, le lame in acciaio inox, si smonta e si lava anche in lavastoviglie. Il design del coperchio permette di avvolgere su quest’ultimo il cavo. Dotato di una base antiscivolo che può essere usata anche come coperchio.

Viene definito dalle opinioni rilasciate dagli acquirenti un tritatutto potente, pur se piccolo è quello con minor capacità di questa classifica. Ottimo rapporto qualità prezzo, anche se qualcuno lo giudica non adatto per tritare veramente, ma al massimo per fare salse e pappe con residui.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sui tritatutto

L’analisi dei modelli di tritatutto più validi sul mercato è stata molto interessante e ti è servita per conoscere alcune delle funzionalità offerte da questo tipo di apparecchi. Inoltre, hai potuto conoscere alcune caratteristiche che possono essere fondamentali per il tuo acquisto. Nonostante ciò esistono altre questioni da considerare, quindi ti consigliamo di prestare attenzione alle informazioni contenute in questa guida all’acquisto.

tritatutto-prima-xcyp1

Il tritatutto si usa di solito per tritare la carne, ma può essere utilizzato anche per alimenti di diverso tipo. (Fonte: Jekaterina Timofejeva: 103775812/ 123rf.com)

Che cos’è un tritatutto?

Come suggerisce il nome, un tritatutto è uno strumento utilizzato per tritare gli alimenti, ma può svolgere anche altre funzioni. È dotato di un perno a spirale che muovendosi spinge gli alimenti verso delle lame rotanti. A seconda della velocità di utilizzo otterrai un risultato di una determinata consistenza. Il suo utilizzo è molto semplice ed è pure facile da pulire.

Per quale motivo è importante possedere un tritatutto?

Esistono diverse ragioni per possedere un tritatutto. La prima è che ti permette di produrre della carne macinata fatta in casa. In questo modo potrai scegliere personalmente che tipo di carne consumare. Ovviamente potrai tritare anche altri alimenti, come pesci, verdure o frutta. Inoltre, può esserti utile per spezzettare altri cibi, così come per macinare, sbattere (come per le uova) o frantumare. Ti sarà molto più utile di quanto pensi.

Che funzioni deve avere un tritatutto?

Come abbiamo visto in questa guida, i tritatutto possono avere diverse funzionalità oltre a quella più ovvia, cioè tritare. È importante che tenga a mente quale sarà il compito che andrai a svolgere con l’apparecchio. Chiaramente, migliori saranno le funzioni disponibili, meglio sarà. Tuttavia, se queste vanno a influire sul prezzo, dovrai valutare se le utilizzerai o meno. Per aiutarti in questo compito abbiamo preparato la seguente tabella informativa.

Funzione A cosa serve?
Tritare Serve per produrre carne tritata, ma può essere usata anche per altri alimenti.
Spezzettare Spezzettare gli alimenti può essere di grande aiuto in cucina.
Mescolare Serve per amalgamare ingredienti diversi, per esempio per preparare una salsa .
Sbattere Si tratta di una funzione utile per sbattere le uova intere o gli albumi.
Macinare Puoi usare questa funzione per preparare creme o puree.
Macinare Grazie a questa funzione potrai macinare, per esempio, la frutta secca.

Un tritatutto manuale può essere una buona opzione?

È possibile che ti sia accorto che nella nostra classifica non è presente nessun tritatutto manuale. Sicuramente al giorno d’oggi risulta più pratico acquistare un tritatutto elettrico, in quanto ci permette di svolgere il nostro compito in modo molto più semplice. Nonostante ciò, un tritatutto manuale può essere una buona alternativa in determinate circostanze.

Per esempio, può essere molto utile se non lo utilizzi spesso. Ma soprattutto, se sei solito andare in campeggio. Infatti, in questo caso potrai continuare a tritare i tuoi alimenti senza bisogno di corrente elettrica o pile. Il suo funzionamento è molto semplice, è dotato di una linguetta che dovrai tirare per azionare le lame e tritare gli alimenti.

tritatutto-particolare-xcyp1

Con il tritatutto puoi preparare anche delle deliziose puree. (Fonte: Taiftin: 23146089/ 123rf.com)

Come si pulisce un tritatutto?

Se c’è una cosa importante in cucina è sicuramente la pulizia. Ovviamente, per quanto riguarda un apparecchio così tanto in contatto con il cibo come il tritatutto, risulta ancora più importante. Per tale ragione è importante che pulisci bene il tuo apparecchio dopo ogni utilizzo. Inoltre, è necessario che tu lo faccia nel modo giusto e il più rapidamente possibile. Se aspetti troppo per pulirlo, la sporcizia si seccherà e sarà più difficile da rimuovere.

Passo Cosa fare
1 Spegni il tritatutto e scollegalo dalla corrente.
2 Smonta tutte le parti estraibili del tritatutto.
3 Lava i pezzi estratti, alcuni modelli consentono di lavarli in lavastoviglie.
4 Fai asciugare bene tutti i pezzi.
5 Lava la base della macchina con uno straccio umido.
6 Asciuga bene la base.
7 Rimonta tutti i pezzi e conserva il tritatutto sino al prossimo utilizzo.

Che tipo di lame possono avere i tritatutto?

Un altro aspetto di cui dovrai tenere conto al momento dell’acquisto sarà il tipo di lame presenti nel tritatutto. Da questa caratteristica dipenderà il modo in cui potrai sfruttarlo. Nonostante i tritatutto siano diversi tra loro, possiamo dividerli in due tipi a seconda delle loro lame. Ciascuno di questi sarà adatto per un certo di tipo di alimento in termini di consistenza del prodotto finale. Fai attenzione al seguente elenco.

  • Lame affilate. Sono appositamente progettate per ingredienti morbidi. Permettono di preservare le fibre alimentari. Garantiscono un taglio netto e preciso.
  • Lame dentate. Sono perfette per gli ingredienti duri. Offrono ottime prestazioni e sono molto durevoli. Ideali per frutta secca, ghiaccio, carote o persino chicchi di caffè.
Il blog di Elma Marchio di elettrodomestici

“Tritando la carne in casa possiamo controllare esattamente cosa contiene il nostro preparato, così come la qualità della carne utilizzata. Le carni macinate presenti sul mercato hanno di solito un’alta percentuale di grassi e conservanti. Tritandola autonomamente possiamo controllare la quantità di grassi presente nel composto”.

Che prezzo hanno di solito i tritatutto?

Chiaramente, al momento di acquistare il tuo tritatutto dovrai tenere conto del suo prezzo. Con dieci euro potrai acquistare un tritatutto manuale. Come hai potuto leggere in precedenza, si tratta di un alternativa interessante per determinate circostanze, ma non per un utilizzo abituale. I modelli elettrici, invece, hanno un prezzo che parte dai 20 euro, ma può arrivare ai 200 euro.

Ovviamente, la cosa più importante sarà scegliere un prodotto che abbia un ottimo rapporto qualità – prezzo. Al momento di calcolare il tuo budget, dovrai tenere a mente dell’uso che andrai a fare dell’articolo. Utilizzarlo sporadicamente, oppure ogni giorno, non è la stessa cosa. Non dimenticare che non dovrai pagare di più per un marchio più conosciuto.

Come si utilizza un tritatutto?

Utilizzare un tritatutto è abbastanza semplice. Tuttavia, è importante che tenga conto di una serie di aspetti in modo da poter sfruttare a massimo il tuo nuovo apparecchio. Per questo ti consigliamo di prestare attenzione alle seguenti raccomandazioni. Imparando a metterle in pratica, potrai utilizzare il tuo tritatutto nel modo migliore possibile.

  • Leggi bene le istruzioni del tritatutto.
  • Monta tutti i suoi pezzi. Se è la prima volta che li usi, lavali bene prima di montarli.
  • Collegalo alla corrente.
  • Prepara gli alimenti da tritare. Tagliali in modo che possano essere tritati adeguatamente .
  • Chiudi il tappo e utilizza il tritatutto.
  • Successivamente, estrai gli alimenti e pulisci la macchina il prima possibile.
tritatutto-carne-xcyp1

Prima di pulire il tuo tritatutto, ricorda di scollegarlo dalla presa. (Fonte: Yana Gayvoronskaya: 38644119/ 123rf.com)

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di un tritatutto?

Grazie a questa guida hai scoperto i diversi modi di utilizzare un tritatutto, così come le sue caratteristiche. Nonostante ciò esistono ancora altri aspetti che è necessario conoscere per effettuare la scelta migliore. Prima però, desideriamo illustrarti quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questo tipo di elettrodomestico. Quindi fai attenzione.

Vantaggi
  • Sono facili da usare
  • Alcune opzioni sono molto economiche
  • Sono molto utili in cucina
Svantaggi
  • È necessario imparare ad utilizzarli
  • Esistono modelli dal contenitore molto piccolo

Criteri di acquisto

Ci stiamo avvicinando alla conclusione di questa guida ed è arrivato il momento di conoscere gli ultimi aspetti da tenere a mente. Valutarli sarà fondamentale per fare un buon acquisto. Oltre a tutte le caratteristiche viste nei paragrafi precedenti, i seguenti aspetti saranno fondamentali per trovare il tritatutto che fa per te.

  • Base
  • Contenitore
  • Design
  • Pulizia
  • Potenza

Base

È importante che il tritatutto abbia una base antiscivolo. In questo modo eviterai potenziali incidenti, e la macchina sarà più semplice da usare. Se l’elettrodomestico si sposta facilmente, tenere premuto il pulsante risulterà più difficoltoso. Quando questo accade, di solito ci si scoraggia e si smette di usare l’apparecchio. Quindi non trascurare questo aspetto.

Contenitore

Aver chiaro l’utilizzo che si vuole fare del tritatutto è di fondamentale importanza. Per esempio, a seconda dell’uso dovrai scegliere un modello dal contenitore di una determinata dimensione: un tritatutto per tritare la cipolla o alimenti simili avrà caratteristiche diverse da un modello da utilizzare per preparare il purè per tutta la famiglia.

Design

Anche il design del tritatutto è importante. Sicuramente un apparecchio esteticamente curato risulta più attraente, ma esistono aspetti più importanti. Per esempio, è fondamentale valutare quanto il prodotto sia compatto. Così come le sue dimensioni. Tenere conto di questi aspetti è fondamentale in quanto un modello troppo grande può risultare problematico da conservare.

Organizzazione di Consumatori Spagnola)Rapporto OCU

“Vai a comprare carne tritata di bovino… e quello che ti porti a casa è una miscela di additivi, solfiti, addensanti, cereali o vegetali che si usano come agglutinanti, certo si tratta comunque di carne, ma a volte in una percentuale inferiore all’80%”.

Pulizia

Come detto in precedenza, anche la pulizia del tritatutto è importante e si dovrebbe pulirlo il prima possibile dopo l’utilizzo. Per questo dovrai tenere conto della sua facilità di smontaggio, in modo che il procedimento sia rapido. È fondamentale anche che controlli se il modello di tua scelta offre un’opzione di lavaggio in lavastoviglie per i suoi pezzi. In caso positivo, la pulizia sarà ancora più comoda ed efficace.

Potenza

Un altro aspetto importante di un tritatutto è la sua potenza. Di solito i modelli presentano valori compresi tra i 250 e gli 800 W. Quale si dovrebbe scegliere? Tutto dipenderà dagli alimenti che desideriamo tritare. Se si tratta di alimenti dalla consistenza non troppo dura, come frutta o verdura, una potenza bassa sarà sufficiente.

Al contrario, se hai bisogno di tritare alimenti più duri dovrai optare per un modello più potente. Ovviamente, per un utilizzo più generico e per lavorare alimenti di vario genere, ti consigliamo di puntare sulle potenze più alte. Così facendo, otterrai risultati migliori con il minimo sforzo. Quindi cerca di non trascurare questo aspetto.

Conclusioni

Il tritatutto può essere molto utile. Non solo perché serve a tritare, ma anche perché presenta altre funzionalità che possono esserti utili. È importante tenere conto di quello che potrai fare con il modello che sceglierai, in modo da poterlo sfruttare al massimo. Cerca di scegliere un apparecchio facile da pulire, che consenta, per esempio, il lavaggio dei pezzi in lavastoviglie.

Considera anche le due opzioni principali tra cui scegliere al momento dell’acquisto, cioè un tritatutto manuale o elettrico. Come abbiamo visto i modelli elettrici sono più pratici, ma anche quelli manuali possono offrire dei vantaggi. Cerca di trovare il modello con la potenza più adatta al risultato che desideri ottenere. Non dimenticare che anche la capienza del contenitore è importante.

Siamo sicuri che le informazioni di questa guida ti saranno utili per fare l’acquisto migliore. Per questo ti chiediamo di condividerla sui tuoi profili social, ma prima lasciaci un commento!

(Fonte dell’immagine in primo piano: Yakov Oskanov: 76368399/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Claudio Santinelli Redattore e traduttore
Sono una persona solare, che ama tutto ciò che riguarda la natura, ma amo anche la tecnologia e il fai da te. Sono un tipo sportivo, ma allo stesso tempo mi piace starmene seduto a leggere. Una volta laureato, vorrei insegnare.
Come madre mi piace scoprire nuovi prodotti per la casa e scriverne in modo che anche altri li conoscano meglio. La mia priorità è di aiutarti a selezionare il miglior articolo possibile. Sei con me?