Un ukulele
Ultimo aggiornamento: 08/01/2021

Non devi aver visto Il mago di Oz per conoscere Over the rainbow, la famosa canzone della sua colonna sonora. Oltre all’originale, interpretata da Judy Garland, questa canzone ha centinaia di versioni. Probabilmente la più famosa è quella di Israel Kamakawiwo’ole, il musicista hawaiano, che la suona con grande sensibilità accompagnato dal suo ukulele.

Solo ascoltando la sua versione, intitolata Somewhere over the rainbow, sempre più persone sognano di suonare l’ukulele. Oggi è più facile che mai iniziare a studiare questo strumento. Ci sono modelli a prezzi molto economici e internet è pieno di tutorial che ti guideranno a muovere i primi passi. Nella nostra guida cercheremo invece di aiutarti a trovare l’ukulele ideale per te.




Le cose più importanti in breve

  • La prima cosa da considerare prima di scegliere un ukulele è la sua dimensione. Si trovano principalmente quattro dimensioni, dal minore al maggiore: soprano, concerto, tenore e baritono.
  • È anche importante sapere a quale livello vuoi suonare: se stai pensando di acquistare un ukulele per iniziare a suonarlo o se sei già un esperto in materia. Sul mercato si trovano modelli molto economici e anche modelli di fascia alta.
  • Il suono è uno dei criteri di acquisto di base. Non tutti gli ukulele suonano allo stesso modo. Il suo suono sarà influenzato dai materiali con cui è realizzato, dalle sue dimensioni o dal tipo di corde.

I migliori ukulele sul mercato: la nostra selezione

L’ukulele è l’ideale se suoni già un altro strumento a corda o per iniziare nel mondo della musica. Esistono diversi tipi di ukulele, come vedremo più avanti, anche se il più comune è il soprano. Qui ti mostriamo una variegata selezione che abbiamo fatto per te con alcuni dei migliori ukulele del 2021.

L’ukelele preferito dagli acquirenti online

L’ukulele di Hrikane è una delle opzioni più apprezzate dagli utenti online. In questo caso, è un ukulele tenore da 26 pollici. Tuttavia, questo modello è disponibile anche in 21 pollici (ukulele soprano) e 23 pollici (ukulele concerto).

Le dimensioni di questo ukulele lo rendono ideale per chi ha le mani più grandi o cerca un suono più profondo. Include anche una custodia per riporlo.

Il miglior ukulele concerto

Cahaya ci offre uno strumento fatto a mano. È un ukulele concerto, un po’ più grande del soprano, sebbene più piccolo del tenore. Incorpora anche corde di nylon prodotte dal marchio italiano Aquila.

L’ukulele di Cahaya è ideale sia per i principianti che per gli artisti più avanzati. Inoltre, questo modello include una custodia, un accordatore e una cinghia.

Il miglior ukulele per rapporto qualità-prezzo

L’ukulele realizzato da Martin Smith è fatto in legno e incorpora corde in nylon. Inoltre, le sue meccaniche sono in metallo. Questo è un ukulele soprano ideale per principianti e bambini.

L’ukulele Martin Smith è disponibile in diversi colori e comprende anche una custodia per il trasporto. Siamo di fronte a una buona opzione per un prezzo veramente accessibile.

Il miglior ukulele baritono

Ortega Guitars propone un ukulele baritono in abete e mogano con finitura satinata. Ha 18 tasti, corde Aquila e comprende anche un accordatore. È uno strumento di alta qualità che piace particolarmente a chi lo acquista.

Adatto a principianti e a esperti che amano il suo buon suono, e anche se non può essere considerato uno strumento professionale, soddisfa pienamente le aspettative di chi lo acquista.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sull’ukulele

L’ukulele è uno strumento semplice. Non è particolarmente difficile iniziare a suonarlo. Tuttavia, è importante conoscerne alcuni aspetti al fine di scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. In questa sezione risolveremo i dubbi più frequenti che possono apparire quando si sceglie il miglior ukulele del 2021.

Donna che suona l'ukulele

Per accordare il tuo ukulele, puoi farlo a orecchio o con un accordatore. Alcuni ukulele ne includono uno. (Fonte: Busing: VlVAlwAH2_E/ Unsplash.com)

Quali sono le origini del ukulele?

La storia dell’ukulele risale alla fine del XIX secolo, in particolare al 1880, alle Hawaii. L’ukulele è un’evoluzione, o un adattamento, del cavaquinho portoghese. Questo strumento fu portato nell’arcipelago delle Hawaii da immigrati portoghesi, in particolare da quelli provenienti da Madeira e Capo Verde (che all’epoca era una colonia portoghese).

Il cavaquinho proviene da Madeira ed è considerato appunto l’antenato diretto dell’ukulele, anche se sarebbe anche collegato ad altri strumenti, come il timple o il rajão. Alcune fonti suggeriscono che il suo nome potrebbe significare qualcosa come “pulce che salta”.

Che tipo di strumento è un ukulele?

L’ukulele appartiene alla famiglia della chitarra. È uno strumento ‘cordofono’ o a corde pizzicate, solitamente in legno, sebbene esistano anche modelli in plastica. In origine, aveva cinque corde ed erano realizzate con budella di animali. Oggi, tuttavia, la cosa più comune è che ne abbia quattro e queste siano fatte di nylon.

La forma più frequente del corpo dell’ukulele è simile a un otto. In altre parole è molto simile a quello di una chitarra acustica, ma molto più piccolo. Tuttavia, ci sono altre forme, come gli ukulele triangolari, quadrati od ovali, per fare alcuni esempi.

Un ukulele nell'erba

L’ukulele è uno strumento semplice. Non è particolarmente difficile iniziare a suonarlo. (Fonte: Morrison: fEdo2qJ647U/ Unsplash.com)

Quanti tipi di ukulele esistono?

Nonostante sia uno strumento molto semplice, si possono trovare diversi tipi di ukulele. La classificazione principale è fatta in relazione alle sue dimensioni. A seconda che sia più o meno grande, avrà un suono più o meno acuto. L’ukulele più comune è il soprano. Di seguito, ti mostriamo in dettaglio quali tipi di ukulele puoi trovare:

  • Ukulele soprano: si tratta del più piccolo dei membri della famiglia degli ukulele. È il più comune. È lungo 21 pollici (53 centimetri) e la sua dimensione è quella dello strumento originale. È l’ukulele con il suono più acuto di tutti.
  • Ukulele concerto: è il secondo per dimensione. Misura circa 23 pollici (circa 58 centimetri). Le sue corde sono più distanti rispetto al ukulele soprano e il suo suono è leggermente più basso. È importante sottolineare che il nome ukulele concerto si riferisce solo alle dimensioni. All’interno di questo tipo di strumento si trovano modelli di qualità molto diverse, alcuni per professionisti e altri per i principianti.
  • Ukulele tenore: il terzo tipo per dimensione è l’ukulele tenore. Misura circa 26 pollici (circa 66 centimetri). Per le sue dimensioni, alcuni suonatori, specialmente quelli con le mani più grandi, lo trovano più semplice da suonare.
  • Ukulele baritono: infine abbiamo l’ukulele baritono, il più grande di tutti. Misura circa 29 pollici (74 centimetri più o meno). Di tutti gli ukulele, è quello con il suono più basso.
  • Altri tipi di ukulele: i quattro precedenti sono i principali tipi di ukulele. Tuttavia esistono anche ukulele a sei o otto corde, ukulele con cutaway, ukulele elettrici, ukulele tahitiani o ukulele polinesiani. C’è anche un ukulele più piccolo del soprano, chiamato sopranissimo, che misura circa 16 pollici (circa 40 centimetri).

Quali sono le parti di un ukulele?

L’ukulele è uno strumento compatto e leggero. Grazie alle sue dimensioni ridotte, è ideale da portare ovunque. Come abbiamo visto prima, ci sono diversi tipi di ukulele. Tuttavia, la maggior parte dei suoi componenti sono comuni tra di essi. Sebbene possano variare tra modelli diversi, queste sono le parti principali di un ukulele:

Elemento Caratteristiche
Paletta Questa parte, situata all’estremità superiore del corpo, è il punto in cui si trovano le meccaniche.
Meccaniche Ti permettono di accordare l’ukulele, stringendo o allentando le corde.
Capotasto È un elemento situato alla giunzione della paletta con il manico. Le corde poggiano su di esso.
Manico È la parte allungata e stretta che va dal corpo dell’ukulele alla paletta. Sul manico troviamo la tastiera e i tasti.
Tastiera È la parte che copre tutto l’albero, solitamente in legno. Sulla tastiera posiamo le dita quando suoniamo.
Tasti Sono delle strisce metalliche parallele posizionate sul manico, trasversalmente ad esso. I tasti servono come guida per suonare.
Corde Originariamente erano fatte con budella di animali. Al giorno d’oggi, la cosa più comune è che siano in nylon. Le corde vanno dalla paletta al ponte ukulele. Quando si pizzicano, la vibrazione produce il suono, amplificato dal corpo dello strumento.
Corpo È la parte più grande dell’ukulele. Il corpo ci permette di ascoltare il suono prodotto dalle corde. Il materiale e la forma influenzeranno il tipo di suono prodotto dallo strumento.
Buca È l’apertura rotonda del corpo dell’ukulele. Attraverso di essa arriva il suono.
Ponte È un pezzo situato nella parte inferiore dell’ukulele, dove sono fissate le corde, e che consente loro di trasmettere le loro vibrazioni per l’amplificazione nel corpo, attraverso la cassa armonica.
Cassa armonica È un pezzo, solitamente in legno, che copre il corpo dell’ukulele.

Come si accorda un ukulele?

Per accordare il tuo ukulele, puoi farlo a orecchio o con un accordatore. Alcuni ukulele ne includono uno nell’acquisto. Altrimenti, puoi acquistarlo separatamente o utilizzare un’applicazione sul tuo cellulare o computer. Come con la stragrande maggioranza degli strumenti a corda, l’ukulele può essere accordato in diversi modi.

L’accordatura più comune è in DO (che sarebbe equivalente a C nella crittografia anglosassone).

In tal caso, l’accordatura sarebbe la seguente: GCEA (o, chesarebbe lo stesso, sol, do, mi, la). Ci sono molte cose da considerare. Innanzitutto le corde sull’ukulele, come su altri strumenti a corda, sono numerate a partire da quella in basso.

Tuttavia, l’accordatura viene specificata a partire dalla quarta corda. Quindi la nota del sol corrisponde alla corda superiore, do alla seguente e così via. D’altra parte, con la classica accordatura dell’ukulele, la quarta corda, ovvero la corda superiore, è la più acuta, contrariamente a quanto accade con altri strumenti, come la chitarra o il basso.

Quali sono gli interpreti più famosi che usano l’ukulele?

Molte persone iniziano a suonare l’ukulele dopo aver visto i loro idoli farlo. Non è una cosa così strana: anche il re Kalacaka delle Hawaii è rimasto affascinato da questo piccolo strumento. Qui sotto abbiamo messo insieme un elenco di alcuni dei più famosi musicisti di ukulele nel caso tu abbia bisogno di ispirazione o voglia di ascoltarli.

  • Israel Kamakawiwo’ole: è celebre la sua versione Somewhere over the rainbow, in cui vengono mescolate parti delle canzoni Over the rainbow e What a wonderful world.
  • Amanda Palmer: è la cantante e pianista del gruppo The Dresden Dolls ed è conosciuta anche per suonare l’ukulele. La sua canzone più conosciuta è forse, Ukulele Anthem.
  • George Harrison: anche se il famoso membro dei Beatles è più conosciuto per il suo lavoro con la chitarra, è anche un appassionato del ukulele.
  • Eddie Vedder: il cantante dei Pearl Jam, gruppo grazie al quale è diventato famoso, è sempre strato attirato dall’kulele. Nel 2011 ha pubblicato un album intitolato Ukulele Songs in cui suona questo piccolo strumento.
  • Phoebe Waller-Bridge: anche l’attrice, sceneggiatrice e regista inglese che ha spazzato via l’ultima edizione degli Emmy Awards ha un rapporto stretto con l’ukulele. In una delle sue serie, Crashing, possiamo vedere Waller-Bridge suonare questo strumento in diverse occasioni.

Criteri di acquisto

Anche se l’ukulele sembra semplice ed è più facile iniziare a suonarlo, in realtà ci vuole molta pratica per farlo con competenza. E per esercitarsi correttamente, è importante disporre del prodotto appropriato. In questa sezione spieghiamo alcuni dei criteri fondamentali per poter scegliere il miglior ukulele in base alle tue esigenze.

Dimensioni

È importante, prima di decidersi per un modello, considerare quale dimensione si adatta meglio alle nostre esigenze. Come abbiamo detto prima, l’ukulele soprano è il più comune e il più piccolo. Pertanto, è facile da trasportare. Tuttavia se hai le mani grandi potresti essere interessato, per il massimo del comfort, a un ukulele più grande.

Ukulele tra le gambe di una donna

L’ukulele soprano è il più piccolo dei membri della famiglia dell’ukulele ed è il più comune. (Fonte: Ruvalcabar: KvCzffawB5Y/ Unsplash.com)

Livello

È anche essenziale considerare a quale livello vogliamo suonare. Se stiamo cercando un hobby o siamo agli inizi, un ukulele economico sarà più che sufficiente. Se, d’altra parte, sei un musicista professionista, probabilmente preferisci qualcosa di alto livello, con caratteristiche migliori. Ci sono opzioni per tutte le tasche e tutti i gusti, sia per adulti che per bambini.

Materiale

Il materiale più comune con cui vengono realizzati gli ukulele è il legno. Si trovano però anche modelli in plastica. Naturalmente, non suoneranno allo stesso modo, poiché i materiali di produzione influenzano il suono. Il vantaggio degli ukulele di plastica è che non si rovinano con l’umidità e possono essere anche portati senza problemi in spiaggia.

Corde

Quando è nato l’ukulele, la cosa più comune è che avesse le corde fatte di budella di animali. Al giorno d’oggi, fortunatamente, le corde sono spesso realizzate in nylon. Alcuni produttori usano un tipo di corda, chiamata Nylgut, che simula le caratteristiche delle corde di budello, sebbene sia realizzata con materiali sintetici.

Conclusioni

L’ukulele è uno strumento ideale per bambini e adulti. Non importa se suoni già un altro strumento o se vuoi iniziare nel mondo della musica. L’ukulele è eccellente come compagno di viaggio, per suonare in spiaggia o per farlo in casa in una giornata piovosa accompagnandolo con una cioccolata calda.

Il suo suono caratteristico ha attirato innumerevoli musicisti in tutto il mondo. Ci sono modelli a prezzi molto convenienti e si trovano centinaia di siti web con spartiti e tutorial, che rendono davvero facile iniziare a orientarsi nel mondo dell’ukulele. Basta scegliere quello che ti piace di più, e… a suonare!

Speriamo di aver spianato la strada al tuo ukulele ideale. In tal caso, sentiti libero di condividere questi suggerimenti sui tuoi social network o lasciaci un commento. Puoi anche farci una domanda, ti risponderemo il prima possibile!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Monterisi: 119226239/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di noi?

Recensioni