Ultimo aggiornamento: 12/10/2021

Il nostro metodo

36Prodotti analizzati

14Ore di lavoro

9Fonti e riferimenti usati

69Commenti valutati

Non pensi che il vino rosé sia fantastico in autunno? Beh, e in primavera o in estate. In breve, qualsiasi momento è un buon momento con gli amici o il nostro partner, e se lo accompagniamo con un bicchiere di vino, è ancora meglio. Forse questo è il motivo per cui il vino rosé è sempre più richiesto.

Forse, se sei uno di quelli che non sono ancora stati completamente catturati da questo liquido dal colore così particolare, la ragione dei tuoi dubbi risiede nella tua mancanza di conoscenza. Beh, ora è finita. Gli esperti di Reviewbox ti portano una nuova e completa guida al vino rosé. Siamo sicuri che cambierai idea dopo averlo letto.




Sommario

  • Contrariamente a quanto si pensa di solito, il vino rosato non è ottenuto mescolando vino rosso e bianco, ma è un vino rosso con poca macerazione. Ecco perché ha quel tono rosato che ci attrae così tanto.
  • Con il passare del tempo, e grazie al miglioramento della qualità delle elaborazioni enologiche, sempre più persone hanno incluso il rosé tra i loro vini preferiti. Inoltre, le sue caratteristiche lo rendono ideale per qualsiasi occasione.
  • Quando si sceglie un vino rosato, se non vogliamo morire provandoci, la cosa migliore da fare è prendere in considerazione alcuni aspetti come l’annata, il colore o il prezzo. In questo modo sarà più facile farlo bene.

Vino rosato: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Quando si tratta di vino, non c’è niente di meglio di una buona raccomandazione. Per questo motivo, e nel caso tu sia ancora un po’ perso su questo argomento, vorremmo iniziare questa guida parlando dei migliori vini rosati attualmente disponibili sul mercato. Guarda bene le caratteristiche di ognuno di loro, quale vorresti provare per primo?

Guida all’acquisto: cosa dovresti sapere sul vino rosé

Quello che abbiamo promesso è quello che ti dobbiamo. Prima abbiamo promesso di risolvere tutti i dubbi che potresti avere sul vino rosato ed è quello che faremo adesso. Fai attenzione, se continui a leggere, hai buone possibilità di innamorarti di questo tipo di vino che ultimamente è molto richiesto. Ma ehi, cos’è la vita senza rischi, eccoci qua!

Pareja disfrutando vino rosado

Ogni momento è buono con gli amici o con il tuo partner e se lo accompagni con un bicchiere di vino è ancora meglio. (Fonte: Darya Petrenko: 86547727/ 123rf.com)

Quali sono le caratteristiche principali del vino rosato?

Abbiamo già detto che il vino rosato non è quello che molte persone pensano, una miscela di rosso e bianco. La verità è che questo tipo di vino è fatto con uve rosse e subisce un breve periodo di macerazione con le bucce. Questo contatto è ciò che dà al vino il suo colore e, essendo così breve, gli conferisce solo un tono rosato.

Oltre al suo processo di produzione, i vini rosati sono caratterizzati da quanto segue

  • Per avere un sapore molto sottile.
  • Nonostante questo, hai un sacco di corpo.
  • Sii liscio, leggero e fresco.
  • Si abbina perfettamente con una grande varietà di piatti.

A che temperatura va servito il vino rosé?

Anche se tutto dipenderà dall’esatto vino rosé che andremo a consumare, dobbiamo essere chiari sul fatto che è un tipo di vino che va servito piuttosto freddo. Per ottenere sempre la giusta temperatura ideale, è meglio prestare attenzione alle indicazioni di ogni produttore. Anche così, possiamo darti alcuni riferimenti generali sulla temperatura dei vini:

Tipo di vino Temperatura ideale
Vino bianco Tra 6 e 12 gradi*
Vino rosato Tra 6 e 8 gradi.
Vino rosso Tra 12 e 20 gradi*
Cavas e Champagne Tra 5 e 7 gradi.

*Dipende dal tipo.

Quali tipi di vino rosato esistono?

Più che di tipi, quando ci riferiamo ai vini rosati dovremmo parlare di processi o metodi di elaborazione. È vero, naturalmente, che ogni metodo darà origine a una varietà diversa. Vediamo i due principali

  • Rosé sanguinante: in questo metodo, il tempo di macerazione dura tra le tre ore e i tre giorni, a seconda del colore che vuoi dare al vino. Dopo la macerazione, il mosto viene estratto “per dissanguamento”, cioè per gravità, e le bucce vengono separate. Pertanto, non c’è contatto con le bucce durante la fermentazione. Questa è la varietà di più alta qualità.
  • Rosé a pressatura diretta: in questo caso, le uve vengono pressate, quindi ottengono un leggero colore dalle bucce. Ciò che entrambi i processi hanno in comune è che la fermentazione avviene senza contatto con le bucce. Questo secondo metodo di produzione produce rosati più leggeri.

Oltre a questa prima classificazione, non possiamo ignorare l’esistenza dei vini rosati Young, Crianza, Reserva e Gran Reserva.

Copas de vino rosado en mesa

La verità è che questo tipo di vino è fatto con uve rosse e subisce un breve periodo di macerazione con le bucce. (Fonte: Violeta Chalakova: 53249589/ 123rf.com)

Con quali cibi si abbina meglio il vino rosé?

Il rosé è un vino morbido. Questa caratteristica lo rende ideale da combinare con una grande varietà di piatti. Tuttavia, dobbiamo stare attenti a non mescolarlo con cibi dal sapore molto forte, perché questo può finire per uccidere il sapore del vino. Queste sono le nostre raccomandazioni di abbinamento

  1. Se hai intenzione di berlo come aperitivo, il vino rosato si sposa benissimo con il pane al pomodoro o con le acciughe.
  2. A pranzo, questo vino accentua il sapore dei frutti di mare, della pasta, della carne o dei piatti di riso. Si sposa perfettamente anche con i piatti a base di uova.
  3. Per una cena leggera, non esitare a berlo con delle insalate o un tagliere di formaggi.
  4. Oh, ed è anche ideale per il dessert. Ti piacerà il contrasto tra il gusto acido del vino rosé e la dolcezza del dessert.

Come puoi vedere, questo è un vino molto versatile che può funzionare bene per quasi tutte le occasioni. Questo è probabilmente il motivo per cui sempre più persone lo scelgono come loro vino preferito.

Quali tipi di uva sono usati per fare il vino rosato?

Ora che sappiamo come viene fatto il vino rosato, non dovremmo essere sorpresi di leggere che non solo un tipo specifico di uva viene usato per fare il vino rosato. Quindi, anche se non c’è una risposta unica a questa domanda, possiamo parlarti dei vitigni più comuni.

Specialmente per quanto riguarda il rosato secco, lo stile europeo, le uve più comunemente usate sono Sangiovese, Carignan, Pinot Noir, Grenache, Syrah, Cinsault e Mourvèdre.

Ci sono falsi miti sul vino rosato?

Naturalmente, come in quasi tutto, e sicuramente più di uno l’avrai sentito diverse volte. Dato che il nostro lavoro è quello di informarti, andremo, ancora una volta, a sfatare tutti quei miti che confondono solo il vino rosato. Sei pronto a cambiare idea?

  • Il vino rosato è fatto da una miscela di vino rosso e vino bianco. Questa è la più comune di tutte, ma l’abbiamo già confutata in diverse occasioni nel corso della guida.
  • Rosé e claret sono due nomi diversi per lo stesso tipo di vino. Un’altra delle grandi idee sbagliate sul vino rosato. Ma, pazienza, te lo spiegheremo nella prossima domanda.
  • Il vino rosato ha questo colore a causa del colore dell’uva utilizzata. Hai letto la domanda precedente? Lì troverai la risposta. Inoltre, è abbastanza assurdo pensare che ci sia l’uva rosa.
  • Per quanto riguarda il vino rosato, più intenso è il colore, migliore è la qualità. Un’altra grande bugia. Abbiamo già visto che il colore del vino rosato è determinato dal tempo che passa a contatto con le bucce, non ha niente a che fare con la qualità.
  • Il vino rosé non può essere mangiato. Alcune persone pensano (erroneamente) che il rosé non sia un vino con abbastanza qualità o corpo per accompagnare un pasto. Niente potrebbe essere più lontano dalla verità, visto che abbiamo già visto come si sposa bene con piatti molto diversi.
  • Il vino rosé è per coloro che non conoscono o non amano il vino. O così dicono quelli che pensano di sapere molto.
  • Il vino rosato ha meno qualità del vino rosso o bianco. In effetti, è proprio il contrario. Più il vino è delicato, più è importante che le uve utilizzate siano di migliore qualità. Inoltre, il processo di vinificazione richiede maggiore attenzione.

È incredibile quanto possiamo credere attraverso il passaparola. Per fortuna questo non accadrà più a te, che ora conosci il vino rosé in profondità e sei in grado di ignorare tutti questi falsi miti che lo circondano.

Personas brindando con vino rosado

Rosé è un vino morbido. Questa caratteristica lo rende ideale da combinare con una grande varietà di piatti. (Fonte: Darya Petrenko: 28062912/ 123rf.com)

Un vino rosato è uguale a un “claret”?

Questa è una domanda molto ricorrente nelle conversazioni sul vino rosato. Beh, ti ricordi cosa dicevamo sul fatto che il vino rosato non è una miscela di vino rosso e vino bianco? Beh, ecco perché. Questa miscela è ciò che chiamiamo claret e, anche se il colore può essere simile, ha poco a che fare con il rosé.

Criteri di acquisto

Avendo risolto tutte le domande relative al vino rosé, non vorremmo salutarti senza darti un ultimo consiglio: cosa dovresti cercare quando scegli un vino rosé per fare la scelta giusta ogni volta. Bene, la cosa più semplice e pratica da fare è prendere in considerazione i seguenti criteri di acquisto e, in base ad essi, fare la tua scelta:

L’occasione

Naturalmente, la prima cosa che dovresti considerare quando acquisti un vino rosato è l’occasione in cui lo consumerai. Anche se abbiamo detto che è un tipo di vino molto versatile che può essere combinato con una grande varietà di cibi, è importante assicurarsi che un rosé sia esattamente quello che stai cercando.

Per questo, è importante prendere in considerazione le sue caratteristiche principali: è un vino morbido, con un sapore sottile, ma con molto corpo, e molto fresco e servito freddo.

Botella de vino rosado junta a copas

Alcune persone pensano (erroneamente) che il rosé non sia un vino con abbastanza qualità o corpo per accompagnare un pasto. Niente potrebbe essere più lontano dalla verità. (Fonte: Karandaev: 109463550/ 123rf.com)

Tempo di raccolta

Il secondo criterio di acquisto è il tempo di raccolta. Se consideriamo che il tempo di macerazione dei vini rosati è davvero breve (abbiamo detto che, a volte, non è più di qualche ora), non è sorprendente che inizino a perdere le loro qualità molto presto.

Gli esperti avvertono che, da un anno dopo la vendemmia, questo tipo di vini sta già perdendo le sue qualità. Pertanto, è essenziale assicurarsi che il raccolto non superi questo periodo.

Il contenuto alcolico

Un altro criterio da prendere in considerazione è la quantità di alcol presente nel vino. Come possiamo vedere nel nostro grafico qui sotto, la maggior parte dei vini rosati ha una gradazione alcolica del 12,4%. Tuttavia, se sei una di quelle persone con un po’ più di esperienza nell’arte del bere, puoi optare per un vino con il 14% di alcol. Generalmente i vini non superano il 15% di alcol.

(Fonte: elaborazione propria)

Il colore

Un altro aspetto importante dei vini rosati è il colore. Sappiamo che questo dipende dal tempo che il mosto (praticamente incolore) passa a macerare con le bucce dell’uva, che è ciò che dà veramente al vino la sua tonalità rosata. Quindi, a seconda di questo, possiamo trovare vini grigi, rosa, carminio, salmone o arancione.

Sappiamo anche che la qualità o il sapore non dipende dal colore, ma dall’uva stessa. Quindi, in questi casi, si tratterà di provare diversi tipi per scoprire quale si adatta meglio a noi. Per i gusti, i colori e mai detto meglio.

Il prezzo

Ultimo ma non meno importante, dobbiamo parlare di soldi. Il prezzo del vino può essere molto variabile ed è importante tenere a mente che, in molte occasioni, non ha molto a che fare con il fatto che il vino ci piacerà di più o di meno.

Di nuovo, si tratta di provare finché non troviamo il nostro preferito, ma devi sapere che, fortunatamente, i vini rosati sono abbastanza economici e che possiamo trovare vere delizie per prezzi alla portata della maggior parte delle tasche.

È per la sua freschezza e leggerezza, per la sua grande capacità di abbinarsi con una grande varietà di piatti o perché sta bene nel bicchiere

Sommario

Se siamo onesti, non lo sappiamo, ma la verità è che il vino rosato, con il passare del tempo, sta guadagnando sempre più seguaci che lo scelgono per accompagnare i loro momenti migliori.

Nonostante i molti falsi miti che circolano senza motivo o ragione, questo tipo di vino si è fatto strada per diventare, attualmente, uno dei vini più venduti sul mercato. Se non l’hai ancora provato, ti invitiamo a farlo e a scoprire ogni sua sfumatura. Siamo sicuri che rimarrai sorpreso.

Quando lo fai, parlacene in un commento, saremo felici di leggerlo! E se ti è piaciuta la nostra guida al vino rosé, condividila sui social media con tutti i tuoi amici.

(Featured image source: Katerina Solovyeva: 79312478/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni