Ultimo aggiornamento: 05/10/2021

Il nostro metodo

7Prodotti analizzati

21Ore di lavoro

6Fonti e riferimenti usati

30Commenti valutati

Un giorno ti ritrovi a cercare delle viti per legno e pensi che siano tutte uguali.

Tuttavia, questo non è il caso. Hanno caratteristiche diverse e sono progettati per funzionare in base al tipo di progetto che stai per realizzare.

Potresti pensare che sia molto semplice scegliere le viti per legno, e sì, lo è. Conoscere semplicemente il materiale di fabbricazione, il suo rivestimento e alcuni altri fattori sarà sufficiente per scegliere quello giusto. Questa guida ti aiuterà a fare la scelta giusta.




Sommario

  • Le viti per legno sono pezzi che ti aiuteranno a fissare il legno o le tavole tra loro o ad altre superfici con questo materiale. A prima vista, puoi distinguerle dalle altre viti per la loro punta appuntita. Queste viti sono anche conosciute come viti lag.
  • Anche se le viti per legno sono prodotte in acciaio, ci sono una varietà di materiali sul mercato che combinano l’acciaio con altri componenti, ottenendo viti che sono più forti e più resistenti all’umidità, alla ruggine e alla corrosione.
  • Anche se in superficie le viti sembrano essere le stesse, ci sono fattori importanti da considerare quando si sceglie la vite giusta, come la posizione del progetto in legno, le dimensioni e la testa della vite.

Viti per legno: la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Ecco i 5 migliori tipi di viti per legno che puoi trovare sul mercato. Ognuno di loro ha caratteristiche diverse che ti aiuteranno a scegliere le viti per legno più adatte al tuo progetto.

Guida all’acquisto: quello che devi sapere sulle viti per legno

Se stai cercando delle viti per legno, qui di seguito elencheremo gli aspetti da prendere in considerazione per una scelta adeguata, in relazione al progetto di legno che realizzerai. Inoltre, le domande più comuni sulle viti per legno tra gli utenti.

Per rimuovere le viti per legno in modo più efficiente e senza incidenti è necessario averle posizionate correttamente. (Fonte: James Kovin: qqLxF3M-MA8/ unsplash)

Cosa e come sono le viti per legno?

Le viti per legno sono fatte di acciaio, che combinato con diversi componenti ottiene una maggiore resistenza ai fattori che possono verificarsi in diversi ambienti. Hanno diversi stili di testa, rivestimenti e dimensioni.

Tuttavia, sono tutti caratterizzati dall’avere una punta molto affilata, a foratura rapida, che ne facilita l’installazione. In nessun caso dovrai forare il legno prima dell’uso.

Come differenziare le viti per legno

Principalmente le viti per legno si differenziano da altri tipi di viti

  • Avere una punta affilata e appuntita: questo tipo di punta permetterà di avvitare direttamente nel legno, rendendo più facile lo scorrimento e la penetrazione nel materiale.
  • Auto-perforante: questo significa che non avrai bisogno di fare un foro prima di usarli, dato che saranno applicati direttamente con un utensile manuale o elettrico.
  • Materiale in acciaio con diversi rivestimenti: il materiale di fabbricazione sarà l’acciaio, che sarà completato con altri componenti per rendere la vite resistente all’umidità, alla ruggine e alla corrosione.

Quali viti sono adatte al legno?

Le viti adatte al legno sono quelle in acciaio. Soprattutto viti in acciaio inossidabile e in acciaio al carbonio. A differenza delle altre viti, la loro punta affilata e autoforante permette un’installazione facile e veloce.

Le viti in acciaio al carbonio sono caratterizzate da una maggiore durezza e resistenza, mentre le viti in acciaio inossidabile offrono un’alta resistenza alla ruggine. Inoltre, si possono trovare viti con rivestimenti in ossido, zinco, bronzo e ceramica che forniscono una maggiore resistenza alle condizioni interne ed esterne.

Tipo di acciaio composizione caratteristiche e usi
Acciaio inossidabile ferro, carbonio, cromo e nichel maggiore resistenza all’ossidazione in ambienti ad alta umidità e bassa temperatura.
Acciaio al carbonio Ferro e carbonio Maggiore durezza e flessibilità. Minore resistenza alla ruggine. Ambienti asciutti.

Ci sono diversi tipi di viti per legno?

I diversi tipi di viti per legno si distinguono per

  • Materiale: acciaio, acciaio al carbonio e acciaio inossidabile.
  • Rivestimento: ossido, zinco, bronzo, bronzo epossidico, ceramica, tra gli altri.
  • Testa: la testa può essere piatta o sporgente dalla superficie. Da lì ci saranno diverse forme di scanalature per la torsione o l’installazione. Questi possono essere piatti, geometrici (quadrati o esagonali) o a forma di croce (stella).

Quali viti usare per quale legno?

Quando si sceglie quali viti per legno usare, sarà importante determinare dove sarà situato il tuo progetto di legno. Se sarà solo all’interno, cioè non all’esterno, o se sarà all’esterno. Per i legni dolci in interni sarà sufficiente optare per viti in acciaio e/o viti zincate. Se pensi che il tuo progetto sarà esposto all’umidità, una vite in acciaio inossidabile sarà appropriata.

Per i legni più duri, una vite in acciaio al carbonio sarà un’opzione migliore, in quanto fornisce una maggiore durezza e resistenza. Tuttavia, se il progetto è all’aperto, come terrazze, recinzioni o ponti, sarà molto importante scegliere viti in acciaio inossidabile con rivestimento in bronzo epossidico o in ceramica.

Legni dolci e duri Materiale delle viti Rivestimento delle viti
Uso interno Acciaio. Acciaio al carbonio. Acciaio inossidabile Non rivestito. Zinco.
Uso esterno Acciaio inossidabile Bronzo. Bronzo epossidico. Ceramica.

Come installare le viti per legno?

Una volta scelta la vite per legno giusta, dovresti controllare la scanalatura sulla testa della vite. Questo sarà importante per selezionare lo strumento di cui avrai bisogno per inserire la vite. Come strumenti puoi usare un cacciavite manuale o elettrico, assicurandoti di avere la punta giusta per la fessura delle diverse teste delle viti.

Per esempio, una testa a forma di stella avrà bisogno di una punta di cacciavite Phillips (PH) o Pozidrive (PZ), che a sua volta differirà per il diametro. Per installare la vite, posiziona la punta affilata della vite sul legno, metti il cacciavite manuale o elettrico nella scanalatura della testa della vite e applica una pressione in modo che la vite giri su se stessa e apra un passaggio attraverso il legno.

Anche se le viti per legno sono prodotte in acciaio, ci sono una varietà di materiali sul mercato che combinano l’acciaio con altri componenti, ottenendo viti più forti che sono resistenti all’umidità, alla ruggine e alla corrosione. (Fonte: analogicus: 4607197/ pixabay)

Come rimuovere le viti per legno

Per rimuovere le viti per legno in modo più efficiente e senza incidenti, è necessario averle posizionate correttamente. In altre parole, devi aver scelto la vite giusta e averla inserita nel legno dritto e senza danneggiare la testa.

Anche se queste circostanze sono improbabili, in prima istanza, devi scegliere la punta del cacciavite corretta per rimuovere la vite. Poi avvia la coppia inversa. In situazioni in cui la vite è molto danneggiata, e hai il vantaggio che la testa della vite è sopra la superficie, puoi rimuoverla con una morsa.

Tuttavia, se la testa è affondata nel legno, e le altre opzioni non hanno funzionato, puoi usare una smerigliatrice per creare una fessura piatta e usare un cacciavite piatto per rimuoverla.

Criteri di acquisto

Quando acquisti viti per legno, ci sono una serie di fattori da considerare che ti aiuteranno a scegliere il prodotto giusto. Di seguito, abbiamo incluso i fattori più importanti a cui prestare attenzione quando si acquistano viti per legno:

Uso interno ed esterno

Una delle prime condizioni da prendere in considerazione è identificare dove verrà utilizzata la vite per legno. L’ambiente in cui verrà utilizzato, sia all’interno che all’esterno, determinerà le caratteristiche più adatte da considerare.

Le viti per legno per uso interno dovrebbero garantire una punta affilata per una rapida installazione ed essere fatte di materiale resistente. Tuttavia, le viti per legno per uso esterno, oltre alle caratteristiche sopra menzionate, dovrebbero avere un rivestimento adatto alla resistenza alla ruggine.

Le viti per legno sono pezzi che verranno utilizzati per fissare il legno o le tavole tra loro o ad altre superfici con questo materiale. (Fonte: sweetlouise: 4565915/ pixabay)

Materiale delle viti e rivestimento

Le viti per legno sono per lo più in acciaio. La combinazione di diversi componenti si traduce in prodotti che sono più resistenti all’umidità, alla temperatura, alla ruggine e alla corrosione. Pertanto, i materiali di fabbricazione più comunemente usati per le viti per legno sono: acciaio, acciaio al carbonio e acciaio inossidabile.

Questi a loro volta, alla ricerca di una maggiore resistenza alla ruggine e alla corrosione possono avere uno o più strati di rivestimento, per esempio: zinco, bronzo, bronzo epossidico e ceramica.

Resistenza alla ruggine

Questa caratteristica è molto importante quando si usano viti per legno in progetti esterni. È essenziale scegliere viti per legno che possano resistere a: umidità, salinità, ruggine e corrosione causata dagli agenti atmosferici su ponti, terrazze o recinzioni.

Pertanto, è necessario scegliere una vite per legno con il giusto rivestimento. Questo rivestimento aiuterà la vite a resistere alla ruggine, a sopportare le condizioni esterne e ad aggiungere anni di longevità al tuo progetto in legno.

Head style

Head styles ti permetterà di ottenere la finitura che stai cercando nel tuo progetto in legno. Le viti per legno possono avere una testa piatta; testa a fungo – testa a capriata – testa a bottone o capriata.

Quindi, queste caratteristiche ti aiuteranno a determinare quale tipo di testa è giusta per te. Il tipo piatto mostrerà una finitura piatta solo sul legno e non risalterà. Tuttavia, il tipo “truss” mette in evidenza la testa della vite facendola sporgere di 1 – 2 millimetri o più.

Tipo di testa Finitura Tipo di scanalatura
Piatto o piatto Nessuna sporgenza. Affondare nel legno scanalatura trasversale singola. Stella: PH: Phillips. PZ Pozidrive. Torx.
Testa di fungo. Testa del traliccio. Testa di bottone. Traliccio sporge dalla superficie di 1 – 2 mm o più quadrato. Esagonale: Allen. Stella: PH: Phillips. PZ Pozidrive. Torx.

Taglie

Troverai diversi numeri e dimensioni di viti sul mercato. Prima di tutto, dovresti conoscere le dimensioni della superficie dove userai la vite e poi determinare la dimensione necessaria della vite per legno. Le misure sono generalmente presentate in pollici o millimetri. Devi considerare che 1 pollice corrisponde a 25,4 millimetri.

Le viti per legno più comunemente usate sono di dimensioni da 1 a 3 pollici. Vedrai scatole di viti che indicano misure di 3,5 x 35, queste sono espresse in millimetri, il primo termine si riferisce al diametro della testa e il secondo alla lunghezza della vite.

Sommario

In conclusione, le viti per legno sono state sviluppate dai produttori in diverse qualità e versioni. Con materiali e design adattabili alle necessità e ai progetti con legno degli utenti.

Per fare la scelta giusta, controlla le condizioni ambientali a cui la vite sarà esposta, il tipo di materiale, le dimensioni e le caratteristiche della testa per poterla installare rapidamente e facilmente. Con queste informazioni, vai avanti, il tuo progetto di legno non dovrebbe più aspettare! (Fonte dell’immagine in evidenza: Offiser86: 94654824/ 123rf)

Recensioni