immagine in evidenza
Ultimo aggiornamento: 16/09/2020

Il nostro metodo

38Prodotti analizzati

11Ore di lavoro

7Fonti e riferimenti usati

72Commenti valutati

Stai pensando di acquistare un wc portatile? Forse stai programmando la tua prossima avventura in mezzo alla natura e dopo aver organizzato tutto, tra cui dove e come mangiare, bere e dormire, ti stai chiedendo dove poter fare i tuoi bisogni. Può sembrare un argomento troppo escatologico, ma per gli amanti della natura è fondamentale.

O magari si è rotto il tuo vecchio WC portatile e stai cercando un’alternativa. Che tu sia già un esperto e tu stia leggendo il nostro articolo perché sei in cerca di informazioni, questa guida è fatta per te. In essa parleremo dei migliori WC portatili sul mercato e ti spiegheremo come trovare il migliore per le tue esigenze.




Le cose più importanti in breve

  • Chi ha detto che trascorrere le tue vacanze in mezzo alla natura significa rinunciare ai comfort di base? Con i WC portatili questo è un ricordo del passato e oggi, anche trovandoti nel luogo più remoto, puoi fare i tuoi bisogni con la massima tranquillità.
  • I WC portatili sono estremamente utili quando andiamo in campeggio o in tutte le situazioni in cui non sia possibile usare un bagno. Ci permettono di trattare i rifiuti in modo igienico e più semplicemente di quanto pensi.
  • Quando arriva il momento di scegliere il WC portatile che ti accompagnerà nella tua prossima avventura, devi tener conto di fattori come le sue dimensioni, il comfort e i materiali, tra le altre cose. Ne parleremo in maniera più approfondita nella sezione dei criteri di acquisto.

I migliori WC portatili sul mercato: la nostra selezione

Se non sei un grande esperto, non sarà facile per te scegliere un WC portatile, poiché, come immaginerai, sul mercato ne esistono diversi tipi. Per aiutarti, noi di REVIEWBOX abbiamo preparato una selezione di quelli che sono i migliori WC portatili sul mercato. Prova a dargli un’occhiata, forse troverai il modello ideale da portarti dietro nel tuo prossimo viaggio!

Il WC portatile più pratico

Il WC portatile Gigaplast è fra i più venduti e meglio recensiti in assoluto, merito di un ottimo rapporto qualità-prezzo unito a praticità e versatilità di tutto rispetto. Ha una portata di 120 kg ed è dotato di un serbatoio per la raccolta di 12 L; al di sopra di quest’ultimo si monta una bacinella, utile per contenere gli odori del WC e allo stesso utilizzabile come bidè.

Gli utenti lo giudicano in maniera estremamente positiva e lo reputano un prodotto efficace e versatile, comodo da usare in campeggio, in barca, o anche in casa con persone dalla mobilità limitata.

Il miglior WC portatile con sciacquone

Il Thetford Porta Potti 165 è un WC chimico portatile di alta gamma, comodo e robusto, con un serbatoio per lo scarico da 21 L ed uno per lo sciacquone da 15 L. Queste caratteristiche lo rendono un ottimo prodotto per situazioni in cui il WC viene usato da molte persone, o quando si vuole ridurre la frequenza della manutenzione.

Secondo gli acquirenti vale la cifra che viene chiesta, offre praticità e solidità e garantisce una qualità dei materiali superiore ai modelli più economici.

Il WC portatile più capiente

Il WC portatile proposto da Branq è una soluzione fra le più economiche, ma è anche in grado di offrire un serbatoio per i rifiuti fra i più capienti, con i suoi 22 L. La seduta ha un’altezza di circa 37 cm ed è provvisto di una maniglia che ne facilita il trasporto.

È realizzato interamente in plastica, ma nonostante le apparenze ha una portata di 120 kg e gli acquirenti confermano che si tratta di un prodotto stabile, robusto e piuttosto confortevole.

Il kit con WC portatile più completo

Il kit in esame contiene, oltre ad un WC portatile Enders, anche tutto l’occorrente per poter entrare subito in funzione, ovvero 4 rotoli di carta igienica solubile, liquido disinfettante Ensan Rinse pari ad 1 L, e liquido sanitario per dissolvere i rifiuti solidi da 2,5 L.

Il WC chimico in sé è valutato in maniera molto positiva dai recensori, che lo ritengono robusto, stabile e comodo, nonché semplice da usare e da svuotare, nonostante le istruzioni allegate siano solo in lingua inglese. Il kit nel suo complesso denota un buon rapporto qualità-prezzo, ed è adatto indicativamente per 200 utilizzi.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sul WC portatile

Come abbiamo detto prima, non importa se sei venuto qui alla ricerca di informazioni extra su questo prodotto che già conoscevi o se è la prima volta che ne senti parlare. Potresti avere ancora dei dubbi e per questo abbiamo preparato una sezione con le risposte alle domande più frequenti sul WC portatile.

Rotolo di carta igienica i primo piano e WC sullo sfondo

Con i WC portatili questo è un ricordo del passato e oggi, anche trovandoti nel luogo più remoto, puoi fare i tuoi bisogni con la massima tranquillità. (Fonte: Wang: 76581380/ 123rf.com)

Cos’è un WC portatile e in quali occasioni è possibile usarlo?

Come suggerisce il nome, un WC portatile è una toilette che può essere utilizzata ovunque. È molto facile sia da trasportare che da utilizzare, poiché non richiede un sistema fognario o di essere collegato all’acqua corrente per funzionare. Inizialmente il suo uso era limitato e il WC portatile veniva sfruttato solo per necessità nelle aree sottosviluppate, oggi invece:

  • È molto utile per i viaggi in montagna, in campagna e in qualsiasi posto dove sia possibile accamparsi e non c’è disponibilità di bagni comuni.
  • Viene utilizzato anche nei bungalow, nei camper, nelle roulotte e nelle barche.
  • Oggi viene utilizzato anche per gli anziani e le persone con disabilità fisiche.
  • Qualcuno lo utilizza anche come una versione moderna e attuale dei classici vasini per bambini.
  • Può tornare utile in caso di ristrutturazione di un bagno, come appoggio momentaneo durante i lavori.

Quanti tipi di WC portatile esistono?

La crescente domanda di wc portatili negli ultimi tempi ha portato i produttori a creare diverse tipologie che si adattano alle differenti esigenze degli utenti. Possiamo quindi distinguere tra:

  • WC portatile semplice: è il modello più semplice in assoluto, ma ugualmente funzionale. È un contenitore con una superficie a forma tipica su cui sedersi, e un coperchio. Il suo principale svantaggio è che non usa depositi per la decomposizione, quindi dovrà essere pulito dopo ogni utilizzo.
  • WC portatile chimico: il più innovativo. In questo caso, i rifiuti si decompongono grazie ai prodotti chimici che versiamo nel serbatoio del WC. In generale, questo tipo di servizi igienici viene svuotato presso le aree di servizio o in punti speciali per lo svuotamento.
  • WC portatile compostante: è ideale per i più attenti all’ambiente. Questo tipo di servizio igienico non è diverso dal precendete, ma è in grado di convertire i rifiuti in compost grazie al suo sistema di decomposizione dei bisogni. Le “compost toilette” esistono sopratutto in versione “fissa” (1).

Quali sono i vantaggi del WC portatile?

Sembrano ovvi, ma vale la pena ricordare i vantaggi del WC portatile, soprattutto se ti stai chiedendo se vale davvero la pena comprarne uno per un unico viaggio. I suoi vantaggi sono diversi e noi li abbiamo riassunti così:

  1. Ha un prezzo conveniente.
  2. Non richiede allacci ad impianti dell’acqua o collegamenti alle fognature.
  3. È facile da usare e molto pratico.
  4. Ti aiuta a mantenere più igiene nei tuoi viaggi quando devi fare i tuoi bisogni.
  5. È comodo e utilizzabile da tutta la famiglia.
  6. È versatile e come hai visto può tornare utile in diverse situazioni.
  7. Esiste una grande varietà di modelli, quindi scegliere il più adatto alle proprie esigenze è la cosa migliore.

Particolare di un WC portatile

WC portatile compostante: è ideale per i più attenti all’ambiente. (Fonte: Anetlanda: 86482103/ 123rf.com)

Come si installa un WC portatile?

Non richiede una vera e propria installazione. Tuttavia, per qualsiasi modello di WC portatile tu scelga potrebbero esserti di aiuto delle indicazioni per posizionare e in seguito usare correttamente il tuo bagno portatile. Prendi carta e penna:

  1. Scegli una superficie il più possibilmente piana dove posizionare il WC, in modo che non si muova troppo mentre lo utilizzi.
  2. Almeno che tu non abbia uno modello semplice, inserisci nel serbatoio i depositi (liquidi chimici o organici) che ti aiuteranno a decomporre i tuoi bisogni.
  3. Se lo lasci a lungo posizionato all’aperto, ricordati di pulire la seduta prima di utilizzarlo, anche se ha il coperchio chiuso.
  4. Vuota sempre il WC portatile appena ti è possibile.
  5. Lavalo spesso e fallo asciugare con il coperchio alzato.

Quali sono i liquidi da utilizzare in un WC portatile chimico?

Delle tre tipologie di wc portatili di cui abbiamo parlato, quello con la manutenzione più “complicata” è il WC chimico. Mettiamo complicato tra virgolette perché, in realtà, non è che sia difficile, devi solo conoscere bene i prodotti da usare. Prima di questo però dobbiamo spiegarti le principali parti di questo tipo di toilette:

  • Seduta del WC: è la struttura con cui veniamo a contatto nel momento in cui dobbiamo fare i nostri bisogni.
  • Serbatoio dell’acqua: è quello che contiene l’acqua da usare come sciacquone.
  • Deposito delle acque nere: è la cassettina removibile del WC chimico, quella che poi deve essere vuotata nelle aree apposite e che contiene i materiali di decomposizione.
  • Indicatore della capacità: per avvisarci quando il serbatoio è quasi pieno. Cambia a seconda dei modelli, ma la maggior parte delle volte è un indicatore luminoso.

Ora che conosci le principali parti dei WC chimici portatili, parliamo dei prodotti che dovresti usare. Di solito è possibile usare solo acqua a riempire e un prodotto in polvere come disgregante o si possono usare dei preparati liquidi pronti all’uso. Ne esistono soprattutto due tipi, ciascuno con un’utilità diversa:

Tipo di liquido chimico Dove versarlo Quanto versarne? A cosa serve?
Liquido rosa Nel deposito dell’acqua Riempire di acqua e aggiungere un misurino di prodotto Per disinfettare quando si tira lo sciacquone, dare un buon odore ed eliminare eventuali residui sulle pareti del water
Liquido blu Nel deposito delle acque nere 1 tappino ogni 10 litri di acqua* Per la decomposizione delle feci

*In estate è consigliabile aggiungerne un po’ di più, poiché le alte temperature possono far produrre un peggiore odore dai residui.

Come posso avere più privacy utilizzando il mio WC portatile?

La privacy è una delle questioni che più preoccupa chi deve usare un WC portatile. Tranne quando lo usiamo all’interno di una roulotte, che dispone già di un vano per questo scopo, è normale posizionarlo all’aperto. Se vuoi un po’ più di privacy, noi ti consigliamo di procurarti un paravento o una cabina pieghevole come questa qui sotto. È pratica e si monta facilmente e puoi usarla anche per cambiarti quando non hai altri posti dove farlo (per esempio in spiaggia).

Criteri di acquisto

Bene, una volta terminata la parte teorica, è tempo di passare alla pratica. Quando stai per acquistare un WC portatile, se non vuoi sbagliare nella scelta, ti consigliamo di valutare alcuni criteri di acquisto. Qui sotto ti abbiamo elencato i principali fattori da tenere in considerazione:

Uso che farai della toilette

Prima di tutto, per scegliere la toilette adatta veramente alle tue esigenze, dovrai riflettere sull’uso che ne farai. Se pensi che sarà un uso saltuario, potresti tranquillamente affidarti al WC portatile semplice, da vuotare e pulire dopo ogni uso, ma che non ha praticamente manutenzione o spese extra. Se invece sai già di viaggiare spesso in zone dove non è facile accedere ai bagni pubblici, o se comunque preferisci avere un WC tutto tuo, allora ti consigliamo una delle altre opzioni, ossia il WC chimico o quello compostabile.

Il primo è sicuramente il più comune, mentre il secondo è perfetto per chi non vuole usare composti chimici. Ti riepiloghiamo gli aspetti principali dei tre tipi nella tabella qui sotto:

Tipo di WC portatile Sistema di decomposizione Principale vantaggio Principale svantaggio
WC portatile semplice Nessuno È il più semplice da usare e manutenere Devi lavarlo dopo ogni uso
WC portatile compostante Viene usato con segatura o altri materiali organici Converte i residui umani in compost Hanno un prezzo più alto
WC portatile chimico Funziona con prodotti chimici È il più igienico e quello che scompone meglio i residui Deve essere vuotato in aree apposite

Dimensione e peso

L’obiettivo principale del WC portatile è che ci sia utile ovunque vogliamo andare. La seconda cosa a cui dovremmo pensare è quindi la sua praticità, ossia la sua dimensione sia in termini di grandezza che di peso.

Se da una parte deve essere leggero e di dimensioni contenuto, è anche vero che deve essere robusto e affidabile. Tenendo conto di questi fattori, è essenziale trovare l’equilibrio tra praticità e comfort di trasporto.

Portata

Altrettanto importante il criterio della portata. A volte questo fattore viene un po’ ignorato dalle persone che non hanno problemi di peso, ma visto che può avere un impiego molto vasto, è giusto conoscere la portata massima in kg del tuo WC portatile.

Solitamente supportano utenti fino a 120 kg, quindi sono molto robusti, ma se sai già che lo useranno persone che vanno oltre questo peso, assicurati di cercare una portata maggiore.

View this post on Instagram

#portapotti #wcportatile #thetford #camperlike

A post shared by CamperLike (@camperlike) on

Capacità

Strettamente correlata all’uso o al luogo in cui andremo a posizionarlo è anche la capacità del wc. Possiamo trovare modelli con capacità molto varie, da sette o otto litri a più di trenta. In questo caso, quello a cui dobbiamo pensare è la frequenza di svuotamento che avremo durante il periodo di utilizzo.

Anche se molti WC portatili sono progettati per essere svuotati facilmente, ne esistono alcuni, come il tipo chimico, che necessitano di un punto specifico per svolgere questo compito. Se sai già di andare in un posto in cui non hai aree apposite nelle vicinanze, è meglio scegliere un WC con la massima capacità possibile.

CamperstoreSito web

“Se optiamo per un formato di piccole dimensioni (10 litri o meno) dovremmo vuotarlo spesso. Scegliendo un formato di medie o grandi dimensioni (da 12 a 21 litri), avremo un’autonomia di almeno 2 giorni”.

Extra

Siamo ormai arrivati all’ultimo criterio di acquisto, forse il meno importante, ma che ti consigliamo comunque di tener presente. Come abbiamo visto, a seconda delle situazioni un WC portatile semplice ti potrebbe essere più che sufficiente. Tuttavia, visto che i produttori fanno sempre di tutto per essere scelti rispetto alla concorrenza, dovresti valutare anche gli extra che ti vengono offerti.

Per esempio, ti abbiamo parlato della cabine pieghevoli, che di solito vengono acquistate a parte. Sapevi che esistono dei WC portatili che invece le includono già? Parlando di extra è altresì importante (pur se non determinante) la presenza del portarotolo. Il punto quindi è che, soprattutto se lo utilizzerai spesso, non farà mai male avere tutte le comodità extra possibili.

Esposizione di WC portatili

Sono molto facili sia da trasportare che da utilizzare, poiché non necessitano di un sistema fognario o di essere collegati all’acqua corrente per funzionare. (Fonte: Ryzhov: 83817143/ 123rf.com)

Conclusioni

Sebbene esista da molto tempo, il WC portatile sta rivoluzionando il mondo dei viaggi in montagna e nei luoghi remoti. Negli ultimi tempi, sempre più viaggiatori utilizzano questo tipo di servizi igienici durante le loro avventure in roulotte o anche in furgone, e devono trascorrere alcuni giorni in aree senza bagni pubblici.

Il motivo per cui è sempre più utilizzato è che la sua versatilità è ottima, il costo non esagerato e risulta pratico e facile da usare. Il WC portatile ci permette di fare i nostri bisogni ovunque in modo confortevole e, soprattutto, igienico. Con i criteri di acquisto che ti abbiamo consigliato, siamo sicuri che anche tu troverai quello giusto per le tue esigenze!

Se hai trovato utile la nostra guida sul WC portatile, condividila sui social in modo che anche gli altri possano usufruirne. Se hai domande o dubbi al riguardo, scrivici e noi ti risponderemo il prima possibile. A presto!

(Fonte dell’immagine in evidenza: Ryzhov: 83817144/ 123rf.com) 

Riferimenti (1)

1. "Toilette compostante" [online] - Consultato il 07/09/2020
Fonte

Perché puoi fidarti di me?

Lucrezia Scrittrice e traduttrice
Laureata in scienze politiche, amo scrivere su blog e testate giornalistiche online. I miei argomenti preferiti sono l'attualità, la storia, ma anche la tecnologia, gli animali e i prodotti di bellezza.
Wikipedia
"Toilette compostante" [online] - Consultato il 07/09/2020
Vai alla fonte