Zaino impermeabile
Ultimo aggiornamento: 23/09/2020

Il nostro metodo

18Prodotti analizzati

21Ore di lavoro

6Fonti e riferimenti usati

105Commenti valutati

Disporre di uno zaino impermeabile di qualità, quando si praticano attività all’aperto, è indispensabile. Un acquazzone inaspettato, dover guadare un ruscello o il capovolgimento della canoa possono rendere inservibili tutte le tue cose, se non sei equipaggiato con uno di questi zaini.

Gli zaini impermeabili sono i principali alleati degli amanti degli sport all’aria aperta, così come di quelle persone che, nei loro viaggi, desiderano stare a stretto contatto con la natura. Esistono vari tipi di zaini impermeabili, dalle borse al 100% a tenuta stagna a modelli che presentano un semplice rivestimento anti-umidità.




Le cose più importanti in breve

  • Chi svolge attività all’aria aperta o pratica sport acquatici conosce bene l’importanza di disporre di uno zaino impermeabile. Ne esistono di vari tipi: da quelli che si limitano a respingere l’acqua a quelli che si possono tranquillamente immergere. Solitamente, sono realizzati con materiali come nylon, Dacron o Oxford.
  • Non bisogna confondere gli zaini resistenti all’acqua con le fodere impermeabili, né con le sacche impermeabili. L’uso di queste attrezzature richiede di seguire una serie di raccomandazioni, così come la loro manutenzione. La durata del trattamento impermeabilizzante del tuo zaino dipenderà da una regolare pulizia.
  • Non devi buttarti ad acquistare uno zaino impermeabile qualsiasi senza prima esserti posto una serie di domande fondamentali. Il tipo di attività che conti di svolgere, il grado di impermeabilizzazione, la capacità e il numero degli scomparti sono tra i fattori da valutare al momento di scegliere uno di questi zaini.

I migliori zaini impermeabili sul mercato: la nostra selezione

Per la nostra lista, abbiamo selezionato alcuni dei migliori zaini impermeabili sul mercato. Dagli zaini al 100% a tenuta stagna, adatti per praticare attività acquatiche, alle borse da trekking resistenti all’umidità, tutti quanti presentano ottime recensioni da parte degli acquirenti online.

Il miglior zaino impermeabile per il mare

Lo zaino RUNACC è dotato di una grande tasca principale completamente impermeabile, più una idrorepellente frontale più piccola. Inclusa nel prezzo c’è anche una pratica custodia sommergibile per il cellulare. Una volta svuotato, diventa abbastanza piccolo da stare sul palmo di una mano.

Gli acquirenti lo giudicano in maniera positiva, apprezzandone la qualità dei materiali e la perfetta impermeabilità. Viene usato principalmente in mare, ed essendo leggero e compatto si adatta anche agli sport acquatici.

Il miglior set con zaino impermeabile

Il set proposto da KYG comprende uno zaino, un marsupio ed una custodia per cellulari, tutti completamente impermeabili e venduti ad un prezzo piuttosto conveniente. Lo zaino è in PVC ed è composto da un’unica grande sacca da 20 litri.

Le recensioni sono tante e tutte positive; viene apprezzata la grande convenienza del set e la buona qualità di ognuno dei tre oggetti, che risultano a prova di infiltrazioni.

Il miglior zaino impermeabile per i portatili

Lo zaino Xnuoyo è caratterizzato da un design unico ed accattivante, con chiusura superiore arrotolata ed un buon grado di impermeabilità, anche contro le piogge più intense. I materiali impiegati sono molto resistenti e lo zaino si adatta davvero ad ogni situazione.

Avendo un’ampia tasca in grado di contenere portatili fino a 15,6″, gli acquirenti lo usano infatti non solo per il trekking o per il mare, ma anche per viaggi,  studio e lavoro.

Lo zaino impermeabile meno costoso

Lo zaino Idefair è l’opzione meglio recensita fra quelle più economiche, e gode per questo di un certo successo fra l’utenza. È composto da un’unica sacca impermeabile ed è possibile scegliere fra 6 colorazioni e 3 taglie, con capacità da 10, 20 e 30 litri.

Il rapporto qualità-prezzo è molto alto, soprattutto considerando che viene fornito anche un pratico marsupio impermeabile. Gli acquirenti ne sono entusiasti e lo usano prevalentemente in spiaggia, confermandone l’impermeabilità. Viene definito leggero, pratico e resistente.

Guida all’acquisto: Tutto quello che devi sapere sullo zaino impermeabile

Gli zaini impermeabili sono il principale alleato di chi ama viaggiare o praticare attività all’aria aperta. Se non vuoi ritrovarti con tutte le tue cose danneggiate a causa di una pioggia improvvisa nel bel mezzo del bosco, acquistare uno zaino resistente all’acqua sembra la scelta più logica. Qui di seguito, analizzeremo tutto ciò che devi sapere su questi utili prodotti.

Donna che aspetta il treno

Gli zaini impermeabili sono i principali alleati degli amanti degli sport all’aria aperta. (Fonte: Porapak: 346768/ Pixabay.com)

Zaino impermeabile, resistente all’acqua e a tenuta stagna: qual è la differenza?

Anche se questi tre tipi di zaini proteggono le tue cose dall’acqua e dall’umidità, ognuno offre un livello di protezione diverso. La differenza risiede nella quantità d’acqua e umidità a cui il tessuto dello zaino è in grado di resistere per un certo periodo di tempo e in determinate condizioni.

Gli zaini impermeabili sono quelli pensati per resistere alla pioggia o a rovesci intensi di breve durata.

Possono inoltre mantenere asciutto l’interno se, accidentalmente, dovessero cadere in acqua. Se, però, vi rimangono a contatto per molto tempo, l’acqua potrebbe penetrare all’interno. Gli zaini resistenti all’acqua sono realizzati per sopportare precipitazioni di ridotta intensità.

Non assicurano mai che gli oggetti al loro interno possano mantenersi asciutti in caso di pioggia forte o di caduta accidentale in un ruscello. Infine, gli zaini a tenuta stagna offrono una protezione totale e sono pensati anche per essere completamente immersi nell’acqua.

Vantaggi dello zaino impermeabile

La protezione da acqua e umidità è, forse, il vantaggio più ovvio di questo tipo di zaini. Tuttavia, questi articoli offrono a sportivi, viaggiatori e amanti della natura tutta una serie di altri vantaggi che vale la pena di ricordare.

  • Data la qualità dei materiali, la sporcizia si attacca di meno agli zaini impermeabili che non, ad esempio, a quelli realizzati in tela. Inoltre, sono più facili da pulire, grazie al trattamento idrofugo del tessuto.
  • Dato lo spessore del tessuto, gli zaini impermeabili offrono una maggiore protezione da tentativi di furto e strappi fortuiti.
  • Gli zaini impermeabili sono solitamente più durevoli di quelli normali. Lo spesso tessuto di nylon e le doppie cuciture, così come le zip con protezione antipioggia, aumentano notevolmente la durabilità e la resistenza di questo tipo di zaini.
  • Esistono numerosi modelli, in grado di soddisfare le esigenze di un’ampia gamma di utenti: sportivi, escursionisti, motociclisti o backpacker, tra gli altri.
  • Così come gli zaini tradizionali, anche quelli impermeabili sono disponibili in numerose dimensioni: da quelli pensati per i bambini, di soli dieci litri, a quelli per escursionisti e alpinisti, prodotti di alta gamma di fino a ottanta litri.
Uomo che ammira una montagna

Gli zaini impermeabili sono il principale alleato di chi ama viaggiare o praticare attività all’aria aperta. (Fonte: Vishwajeet: 95622080/ Pexels.com)

Quali sono le parti fondamentali di uno zaino impermeabile?

Uno zaino impermeabile deve disporre di una serie di elementi di base. Qui di seguito, ti spieghiamo quali sono i più importanti al momento di determinare la qualità del prodotto.

  • Maniglia. Ogni zaino deve essere dotato di una maniglia per impugnarlo. Questa deve essere comoda e allo stesso tempo resistente, in grado di sostenere il peso dello zaino carico.
  • Cerniere lampo. Queste sono il punto debole di ogni zaino impermeabile, perché, attraverso di esse, se non sono sufficientemente protette, a poco a poco filtrerà l’acqua.
  • Altezza regolabile. Ogni zaino di qualità deve offrire la possibilità di essere regolato in altezza. In tal modo, potrai adattarlo alla tua schiena, cosa che assicurerà maggiore comodità e minore affaticamento.
  • Cinghie regolabili. È essenziale che lo zaino disponga di una cinghia all’altezza della vita o del petto. In questo modo, lo zaino sarà sempre adeguatamente regolato ed eviterai disagi.
  • Imbottitura. Alcune parti dello zaino, come quelle a contatto con la schiena, la vita o le spalle, devono essere imbottite. Grazie a questo, minimizzerai i fastidi derivanti da un uso prolungato, come nel caso di lunghe camminate.
  • Parte posteriore traspirante. La parte dello zaino a contatto con la schiena deve essere realizzata con un tessuto a rete traspirante. Così, eviterai una sudorazione eccessiva.

Con quali materiali viene realizzato uno zaino impermeabile?

Gli zaini impermeabili sono solitamente realizzati con tessuti come nylon o poliestere, materiali sottoposti a trattamento idrofugo. Di solito, dispongono di doppie cuciture, che evitano per un po’ di tempo che l’acqua possa penetrare all’interno. Le cuciture termosaldate e saldate sono le più efficaci, così come quelle che si possono trovare negli zaini al 100% a tenuta stagna.

Un altro materiale ampiamente utilizzato nella fabbricazione degli zaini impermeabili è l’Oxford. Questo tessuto è in realtà un tipo di poliestere, ma più spesso. L’Oxford 600D è il più utilizzato nella fabbricazione di borse e zaini impermeabili. Maggiore è il valore della D (denari), più spesso e resistente sarà il tessuto.

Uomo che cammina in mezzo alla natura

La protezione da acqua e umidità è, forse, il vantaggio più ovvio di questo tipo di zaini. (Fonte: Traub: 455338/ Pixabay.com)

Come si usa correttamente uno zaino impermeabile?

Gli zaini impermeabili, come qualsiasi altro tipo di zaino, fanno ricadere sulle spalle il peso di ciò che trasporti. Perciò, è necessario seguire alcune raccomandazioni per evitare possibili lesioni. Prima di tutto, accertati di regolare gli spallotti in modo che la parte posteriore dello zaino sia più aderente possibile alla schiena.

Gli zaini impermeabili dispongono di una cinghia all’altezza del petto o della vita, per adattare meglio lo zaino alla schiena: usale, perché servono a distribuire meglio il peso e far sì che le spalle soffrano di meno. Naturalmente, scordati la cattiva abitudine di tenere lo zaino su una spalla sola, dato che il peso potrebbe sbilanciarti mentre cammini su terreni irregolari.

Per quanto riguarda i bambini, devi prestare particolare attenzione al fatto che non carichino eccessivamente il proprio zaino e che gli oggetti siano ben distribuiti. Generalmente, si ritiene che il carico non debba superare il 10% del peso del bambino. Assicurati che lo zaino sia di qualità, con spallotti imbottiti e sufficientemente largo per non danneggiare le spalle.

Donna che fa un escursione

Gli zaini impermeabili sono solitamente più durevoli di quelli normali. (Fonte: Free Photos: 1246836/ Pixabay.com)

Come devo prendermi cura di uno zaino impermeabile?

Le proprietà idrofughe della maggior parte degli zaini sportivi e da viaggio sono dovute al trattamento di impermeabilizzazione a cui viene sottoposto il tessuto con cui sono realizzati. Per allungare la loro vita utile, dovrai occuparti della loro pulizia e manutenzione, prestando particolare attenzione, però, a non danneggiare lo strato impermeabile.

Gli zaini impermeabili possono impregnarsi di sporcizia e cattivi odori, che dovrai eliminare lavandoli spesso. Non è consigliabile lavare lo zaino in lavatrice, dato che le cinghie e le zip potrebbero agganciarsi ai fori del cestello, danneggiando lo zaino e anche la lavatrice.

  • Per lavare lo zaino a mano, immergilo nella vasca con acqua tiepida e un po’ di detersivo neutro.
  • Usa un panno da cucina, una spugna o una spazzola morbida per eliminare lo sporco, sia all’interno che all’esterno.
  • Dopo averlo risciacquato, appendilo sottosopra per farlo asciugare, ma mai alla luce diretta del sole.

Criteri di acquisto

Che tu stia pensando di acquistare uno zaino resistente all’acqua o una borsa a tenuta stagna per praticare attività acquatiche, dovrai porti una serie di domande fondamentali. Il tipo di utilizzo che farai del tuo zaino e il grado di impermeabilità sono alcuni di questi fattori chiave, ma ce ne sono anche altri che conviene tenere presenti.

Uso che farai dello zaino

L’uso che farai del tuo zaino impermeabile è, forse, il fattore più importante da tenere in considerazione al momento di sceglierne uno. Ad esempio, uno zaino pensato per un uso sporadico e un altro da sfruttare intensamente non sono la stessa cosa. Neppure il design, la qualità dei materiali e il livello di impermeabilità saranno uguali.

Uomo che ammira il paesaggio

Esistono numerosi modelli, in grado di soddisfare le esigenze di un’ampia gamma di utenti. (Fonte: Free Photos: 1149877/ Pixabay.com)

Grado di impermeabilizzazione

Il livello di resistenza all’umidità dello zaino è direttamente legato all’uso che conti di farne. Se sei tra coloro che amano i viaggi “zaino in spalla”, prendi in considerazione l’acquisto di un modello di alta qualità. Il livello di protezione dall’acqua è proporzionale al prezzo, ma vale la pena pagare un po’ di più per mantenere asciutte le proprie cose.

Se conti di praticare attività acquatiche, l’ideale sarebbe acquistare una sacca a tenuta stagna.

Queste, infatti, mantengono l’interno asciutto anche se rimangono in contatto con l’acqua per lunghi periodi di tempo. Alcuni appassionati di snorkeling le usano anche come boe per contrassegnare la loro posizione. Le sacche a tenuta stagna sono solitamente meno capienti degli zaini.

Capacità

Acquistando uno zaino impermeabile, è utile non lesinare sulla capacità. Per attività leggere e di breve durata, come il trekking o il ciclismo, l’ideale è sceglierne uno di 15-20 litri di capacità. Se pensi di portarlo con te in viaggio o in campeggio, dovrai acquistarne uno con una capacità di almeno 30 litri.

Le dimensioni dello zaino devono dipendere dalla tua statura. Devi scegliere un modello adatto alle tue proporzioni, né troppo lungo né troppo corto. Lo zaino che sceglierai deve anche adattarsi alla forma e alle dimensioni degli oggetti che conti di inserirci. Per questo, esistono zaini appositamente pensati per trasportare portatili o dispositivi fotografici.

Uomo su una montagna

Così come gli zaini tradizionali, anche quelli impermeabili sono disponibili in numerose dimensioni. (Fonte: Burns: Lh2qwkppkf8/ Unsplash.com)

Scomparti

Il numero e la distribuzione degli scomparti è un’altra caratteristica fondamentale al momento di scegliere uno zaino impermeabile. Avere tutte le tue cose ordinate e a portata di mano è essenziale, quando sei in viaggio o pratichi qualche attività in mezzo alla natura. Alcuni modelli includono una borsa interna impermeabile per mantenere i vestiti bagnati separati dagli altri oggetti.

Alcuni zaini resistenti all’acqua sono dotati di ganci a cui appendere diversi oggetti, come borse, bottiglie o sacchi a pelo. Le borse a tenuta stagna al 100%, dal canto loro, solitamente non presentano molti scomparti. Hanno abitualmente forma tubolare, con uno scomparto principale e uno o due tasche esterne poco capienti.

Materiali resistenti e di qualità

La qualità dei materiali di uno zaino impermeabile è cruciale per evitare sgradevoli sorprese. Ovviamente, si tratta di un fattore che comporta una spesa maggiore: una spesa, però, che vale decisamente la pena. Controlla che le cuciture siano resistenti, sia nel corpo dello zaino che nelle cinghie e negli spallotti.

E verifica anche che le zip siano ben protette.

L’ideale è acquistare uno zaino realizzato con materiali di qualità, come il nylon, con vari strati, in grado di mantenere asciutto l’interno. Il tessuto utilizzato per le vele delle barche (il Dacron) viene usato anche da alcuni produttori di zaini. Si tratta di un materiale molto resistente e altamente idrofugo, presente solo negli zaini di elevata qualità.

Uomo che fa un'escursione

Alcune parti dello zaino, come quelle a contatto con la schiena, la vita o le spalle, devono essere imbottite. Grazie a questo, minimizzerai i fastidi derivanti da un uso prolungato, come nel caso di lunghe camminate. (Fonte: Omar: Q-zdaa-tVq4/ Unsplash.com)

Conclusioni

Chi pratica attività all’aria aperta o viaggia con lo zaino sulle spalle conosce bene l’importanza di disporre di uno zaino impermeabile. Sostanzialmente, ne esistono di tre tipi: quelli che respingono l’umidità, quelli impermeabili e quelli a tenuta stagna. La scelta dipenderà, in larga misura, dall’uso che conti di farne.

Saper scegliere uno zaino impermeabile adatto alle tue esigenze è vitale, se vuoi proteggere le tue cose dall’umidità. In questo articolo, abbiamo cercato di chiarire i dubbi che possono sorgere riguardo a questo tipo di zaini, come quelli relativi ai materiali con cui sono realizzati, a come usarli adeguatamente o a come pulirli correttamente.

Se pensi di avere qualche informazione utile da aggiungere, ti invitiamo a lasciarci la tua opinione nella sezione dedicata ai commenti. E se il nostro articolo ti è sembrato utile e interessante, mettilo a disposizione di altre persone condividendolo sui tuoi social network.

(Fonte dell’immagine in evidenza: Tgh: 1312226/ 123rf.com)

Perché puoi fidarti di me?

Erika Scrittrice e traduttrice
Lavoro prevalentemente come traduttrice, professione iniziata quasi per caso ma che si è poi rivelata la mia grande passione. Amo leggere e scrivere e, quando si presenta l’occasione, mi dedico alla scrittura di articoli e testi di vario genere, avendo cura di renderli sempre scorrevoli e di gradevole lettura.