Ultimo aggiornamento: 30/09/2021

Il nostro metodo

17Prodotti analizzati

45Ore di lavoro

13Fonti e riferimenti usati

215Commenti valutati

Benvenuto al nostro grande test dello zinco 2022. Qui presentiamo tutti gli integratori di zinco che abbiamo testato in dettaglio. Abbiamo compilato informazioni dettagliate per te. Vorremmo rendere la tua decisione di acquisto più facile e aiutarti a trovare lo zinco migliore per te.

Puoi anche trovare le risposte alle domande più frequenti nella nostra guida. Inoltre, in questa pagina troverai anche alcune informazioni importanti che dovresti conoscere se vuoi comprare zinco.




Sommario

  • Lo zinco è un oligoelemento vitale per il nostro corpo, che permette a molti processi metabolici di funzionare in modo ottimale. Inoltre, lo zinco supporta il nostro sistema immunitario, la pelle, la rigenerazione e gioca anche un ruolo nella nostra concentrazione.
  • Bisogna fare una distinzione tra istidina di zinco, ossido di zinco, gluconato di zinco e bisglicinato di zinco.
  • La quantità massima raccomandata non dovrebbe essere superata, poiché lo zinco come metallo può avere un effetto tossico in grandi quantità.

Zinco : la nostra raccomandazione dei migliori prodotti

Criteri di acquisto e valutazione degli integratori di zinco

Dosaggio

Il dosaggio gioca sempre un ruolo importante negli integratori alimentari. Nella panoramica qui sopra puoi vedere approssimativamente di quanto zinco hai bisogno. Viene anche indicato l’importo massimo.

Poiché lo zinco può avere un effetto tossico in quantità eccessive, o almeno possono verificarsi effetti collaterali, dovresti sempre seguire la raccomandazione di dosaggio del rispettivo prodotto e non superarla.

Se segui una dieta equilibrata e non fai eccessivo esercizio fisico, potresti essere in grado di prendere un prodotto a basso dosaggio. Se sei un atleta, perdi molto zinco attraverso il sudore e puoi prendere un prodotto ad alto dosaggio con la coscienza pulita.

Composizione/additivi

Molti integratori alimentari contengono vari agenti di separazione e altri additivi o coloranti. Pertanto, presta molta attenzione alla composizione del prodotto e a quali sostanze sono contenute.

Alcuni additivi possono causare intolleranze o allergie. Naturalmente, è anche importante prestare attenzione alla confezione delle capsule.

Se sei vegetariano o vegano, devi sapere che i gusci delle capsule sono spesso fatti di gelatina. Nel frattempo, però, ci sono anche molti prodotti (vegani) che puntano sulla naturalezza. Il guscio è fatto di cellulosa e non contiene additivi.

Biodisponibilità

Come spiegato sopra, la biodisponibilità indica quanto velocemente e in che misura lo zinco viene assorbito dal tuo corpo. Nei prodotti, l’informazione è solitamente descritta solo come “alta”.

In generale, la ricerca ha dimostrato che il bisglicinato di zinco ha la più alta biodisponibilità di tutti i tipi di zinco.

Questo significa che quando acquisti il bisglicinato di zinco, puoi assicurarti che si tratti di bisglicinato di zinco, ed è anche consigliabile assumere lo zinco indipendentemente da altri integratori e pasti.

La biodisponibilità può essere compromessa da altre sostanze, come il ferro, e quindi l’assorbimento può essere inibito. Tuttavia, la ricerca non è ancora completamente d’accordo su questo.

Dosage form

Lo zinco si presenta in un’ampia varietà di forme. Questi includono

  • Tablets
  • Capsule
  • Compresse rivestite
  • Compresse effervescenti
  • Gocce
  • Polvere
  • Granuli
  • Unguento

Le capsule o le compresse sono le più comuni e le più facili da prendere. Se non ti piace ingoiare le compresse, puoi anche prendere delle compresse effervescenti. Gli unguenti sono spesso usati per applicazione esterna, ad esempio per le lesioni ai legamenti.

In definitiva, puoi scegliere un prodotto adatto secondo le tue preferenze. Tuttavia, presta sempre attenzione alla composizione dei diversi prodotti.

Origine

La maggior parte dei prodotti che puoi comprare in Germania sono anche prodotti qui (o almeno in Europa). Se scegli un prodotto tedesco, non solo hai una qualità assicurata e testata in laboratorio, ma ottieni anche punti nell’area della sostenibilità. Sostieni anche la nostra economia.

Ancora più sostenibile sarebbe comprare nei negozi locali o nelle farmacie, ma di solito puoi trovare prodotti più economici e una selezione più ampia online.

Altrimenti, i minerali di zinco vengono estratti principalmente negli Stati Uniti, in Cina, Messico, Canada, Sudafrica e Perù.

Guida: Domande che dovresti farti prima di comprare integratori di zinco

Cos’è lo zinco e a cosa serve al nostro corpo?

Lo zinco non è solo un elemento chimico e un metallo, ma anche un oligoelemento vitale che il nostro corpo non può produrre da solo. Pertanto, abbiamo bisogno di assumere zinco attraverso il nostro cibo e possibilmente attraverso un integratore alimentare.

Lo zinco è un componente di circa 300 enzimi e quindi assicura che molti processi metabolici nel nostro corpo possano funzionare correttamente.

Per esempio, lo zinco gioca un ruolo centrale nel metabolismo dei carboidrati, delle proteine e dei grassi. È anche importante per il sistema immunitario, la pelle, le unghie e i capelli, aiuta con il diabete e contro le allergie.

Lo zinco è un componente e attivatore di molti enzimi e ormoni ed è quindi indispensabile per noi.

Quali sono i diversi tipi di zinco?

Quando lo zinco viene utilizzato come integratore alimentare, viene fatta una distinzione tra zinco organico e inorganico

  • Zinco organico: bisglicinato di zinco, istidina di zinco, gluconato di zinco, citrato di zinco e orotato di zinco
  • Zinco inorganico: solfato di zinco e ossido di zinco

Dal momento che la biodisponibilità gioca un ruolo centrale negli integratori alimentari, il bisglicinato di zinco, l’istidina di zinco e il gluconato di zinco sono usati principalmente in questo caso. Questi tre tipi hanno una biodisponibilità relativamente alta, il che significa che il tuo corpo può assorbire lo zinco rapidamente e in quantità elevate.

Di seguito ti mostreremo i vantaggi e gli svantaggi di ogni tipo di zinco in modo che tu possa scegliere più facilmente il preparato di zinco che fa per te.

Quali sono le caratteristiche dell’istidina di zinco e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

L’istidina di zinco è una combinazione di zinco e l’aminoacido istidina. La biodisponibilità di questo prodotto è molto alta perché l’istidina può trasportare lo zinco rapidamente e assicura che venga assorbito in vari punti.

Poiché l’istidina è una sostanza prodotta naturalmente nel corpo, l’istidina di zinco è la forma naturale di zinco nel nostro corpo e può essere presa con ogni pasto. Questo non influisce sull’assorbimento dello zinco.

Vantaggi
  • Alta biodisponibilità
  • Forma naturale
  • Può essere assunto con i pasti
Svantaggi
  • Può avere un effetto tossico in caso di sovradosaggio

Cosa distingue il bisglicinato di zinco e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

Il bisglicinato di zinco è anche una combinazione di zinco e un aminoacido. Il bisglicinato di zinco è considerato il prodotto con la più alta biodisponibilità ed è quindi molto popolare tra gli integratori alimentari. È anche considerato un tipo di zinco molto ben tollerato.

Vantaggi
  • Massima biodisponibilità
  • Buona tollerabilità
Svantaggi
  • Può avere un effetto tossico in caso di sovradosaggio

Cosa distingue il gluconato di zinco e quali sono i suoi vantaggi e svantaggi?

Il gluconato di zinco è un composto di zinco e una molecola di gluconato. L’effetto o la biodisponibilità è superiore a quella dei tipi di zinco inorganico, ma più debole di quella del bisglicinato di zinco e dell’istidina di zinco. Tuttavia, ulteriori proprietà ed effetti non sono ancora stati sufficientemente studiati.

Vantaggi
  • Biodisponibilità superiore alle specie di zinco inorganico
Svantaggi
  • Può avere un effetto tossico in caso di sovradosaggio
  • Non ancora sufficientemente studiato

Come mi aiuta lo zinco in relazione allo sport?

Gli atleti hanno un metabolismo aumentato ed espellono molti minerali, compreso lo zinco, attraverso l’aumento della sudorazione e delle urine.

Un litro di sudore espelle già circa il 20% del fabbisogno giornaliero di zinco.

Per gli atleti, tuttavia, lo zinco è molto importante perché supporta la rigenerazione, la crescita cellulare, lo sviluppo muscolare, molti altri processi metabolici e la guarigione delle ferite.

Lo zinco attiva anche, tra le altre cose, gli enzimi che controllano la fornitura di ossigeno al corpo. Un sistema immunitario intatto e la forza mentale o una buona concentrazione sono anche indispensabili per gli atleti.

Come devo dosare lo zinco e qual è il fabbisogno giornaliero?

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) raccomanda che gli uomini ne consumino 15 milligrammi al giorno e le donne 12 milligrammi al giorno. Secondo la DGE (Società Tedesca di Nutrizione), 9-10 mg sono sufficienti per gli uomini e circa 7 mg per le donne.

Il dosaggio o il fabbisogno giornaliero dipende, ovviamente, non solo dal sesso, ma anche dall’età e dal peso. La seguente tabella mostra i valori guida di DGE (in mg al giorno) per alcuni gruppi di persone ed età:

Persona linea guida
Neonati fino a 4 mesi 1 mg
Neonati 4-12 mesi 2 mg
Bambini da 1 a 4 anni 3 mg
Bambini da 4 a 7 anni 5 mg
Bambini da 7 a 10 anni 7 mg
Bambini da 10 a 15 anni ragazzi: 9-9,5 mg, ragazze: 7 mg
Adolescenti 15 anni e più e adulti maschi: 10 mg, femmine: 7 mg
Donne incinte da 4. Mese 10 mg
Donne che allattano 11 mg

Gli atleti, come già spiegato sopra, espellono molto zinco e altri minerali attraverso il sudore. Negli sport competitivi si consumano quindi fino a 25 milligrammi di zinco al giorno.

Come si manifesta una carenza di zinco?

Una carenza di zinco a volte non è così facile da individuare perché, per esempio, le persone non pensano necessariamente ad una carenza di zinco come causa di infezioni influenzali.

Tuttavia, ci sono molti sintomi che possono indicare una carenza di zinco. Questi sono solitamente i seguenti

  • Unghie fragili o scheggiate, scanalature e macchie nelle unghie
  • Capelli fragili, perdita di capelli
  • Pelle secca e acne
  • Problemi con la guarigione delle ferite
  • Frequenti raffreddori, infezioni simil-influenzali e herpes labiale a causa di un sistema immunitario indebolito
  • Disturbi ormonali (libido, fertilità, potenza)
  • Mancanza di concentrazione, affaticamento, svogliatezza

Il tuo medico può scoprire se soffri davvero di una carenza di zinco e se questa è effettivamente la causa dei tuoi sintomi controllando i valori del tuo sangue.

Ci sono effetti collaterali o interazioni quando si prende lo zinco?

La dose massima giornaliera raccomandata di zinco è di 40mg per gli adulti.

Sapevi che lo zinco è un metallo e può essere tossico in grandi quantità?

I possibili sintomi di un avvelenamento acuto da zinco sono nausea, vomito, perdita di appetito, diarrea, crampi addominali e mal di testa. Dovresti quindi evitare il sovradosaggio di zinco a tutti i costi. Segui le raccomandazioni per i dosaggi.

Non dovresti quindi superare la quantità massima raccomandata. Le overdose croniche di zinco (150 mg/giorno o più) possono anche portare a cambiamenti nei depositi di ferro e rame del corpo.

Bee una tale quantità si può anche ottenere un effetto opposto, nel senso che può portare a una compromissione del sistema immunitario.

Quali alimenti contengono zinco?

Lo zinco si trova sia nei cibi animali che in quelli vegetali.

zink-test

Lo zinco si trova in alimenti animali e vegetali. I semi di zucca, per esempio, contengono fino a 7mg per 100g. (Fonte immagine: unsplash / Shaun Holloway)

Se fai attenzione alla tua dieta, puoi anche ottenere abbastanza zinco in questo modo. Questi alimenti sono una buona alternativa agli integratori di zinco.

Le fonti più importanti di zinco sono le seguenti

  • Ostriche: 22mg per 100 g
  • Semi di papavero: 8mg per 100 g
  • Semi di zucca: 6-7mg per 100 g
  • Fegato (maiale o manzo): 6mg per 100 g
  • Semi di lino: 5.5mg per 100 g
  • Manzo: 4.4mg per 100 g
  • Formaggio: 3-4.5mg per 100 g
  • Farina d’avena: 4mg per 100 g
  • Tuorlo d’uovo: 3.8mg per 100 g
  • Gamberetti: 2.3mg per 100 g
  • Legumi (es. lenticchie): 2-4mg per 100 g

Per i vegani o i vegetariani, ottenere abbastanza zinco dal cibo è più difficile. I prodotti animali sono spesso quelli che lo contengono.

Devo prendere lo zinco al mattino o alla sera?

Con gli integratori di zinco, si raccomanda di prenderli direttamente al mattino a stomaco vuoto, poiché l’assorbimento dello zinco può essere influenzato da altri minerali, comprese le sostanze contenute nel tè.

Lo zinco dovrebbe essere preso almeno mezz’ora prima dei pasti.

Fonte immagine: 123rf / 55559993

Perché puoi fidarti di me?

Recensioni